Blitz nella notte del Nucleo Antisofisticazioni dei Carabinieri del Comando Provinciale di Catania presso il mercato ittico di Aci Trezza: carenze igieniche e omessa manutenzione di sito e impianti. Il comunicato ufficiale non indica eventuali indagati che dovrebbero esserci considerata la drastico e sacrosanta durezza del provvedimento di chiusura considerati i rischi per la salute dei cittadini nelle mani di gente incosciente: adesso occorre individuare i responsabili del degrado, sanzionarli e mandarli a casa!

Nell’ambito dei controlli eseguiti dai Carabinieri del NAS nel settore della sicurezza alimentare nella stagione estiva, secondo una precisa pianificazione su scala nazionale, si annoverano anche quelli nel settore ittico, con la verifica della filiera alimentare in particolar modo nella fase della vendita all’ingrosso.

Il blitz stavolta è scattato nei confronti del mercato ittico di Acitrezza ove, in piena notte, i militari del Nas di Catania hanno controllato, da cima a fondo, l’intera struttura portando alla luce situazioni di criticità riconducibili alle trascurate condizioni igieniche dei locali e all’omessa manutenzione degli impianti che nel tempo hanno portato lo stabile ad un considerevole stato di degrado, con serio pregiudizio per la salubrità dei prodotti ittici che giornalmente vengono stoccati nel sito per la consueta vendita all’asta tra gli operatori del settore.

Tale circostanza ha fatto si che i militari del Nas, di concerto con gli ispettori del Dipartimento Veterinario dell’Azienda Sanitaria Provinciale, intervenuti sul posto procedessero all’immediata sospensione dell’attività e chiusura dei locali, al fine di impedire la potenziale contaminazione dei prodotti ittici che stavano per essere commercializzati.

Il provvedimento, di natura temporanea, potrà essere revocato dall’Autorità Sanitaria non appena verrà ripristinato lo stato originario dei luoghi attraverso una profonda opera di manutenzione della struttura e di revisione impiantistica che consenta anche un’adeguata e costante igienizzazione dei locali, requisito fondamentale per il proseguimento delle attività commerciali nel pieno rispetto delle regole, sia per la sicurezza degli operatori del settore che per la salubrità delle materie alimentari e quindi della salute dei cittadini.

L’attività di controllo dei Carabinieri del NAS di Catania nel settore ittico, per sua natura molto delicato, sarà continua e assidua su tutto il territorio, a tutela dei consumatori dai potenziali rischi di contaminazione, già verificatisi nel recente passato, dovuti alle scarse attenzioni o mancanza di buonsenso di taluni operatori e professionisti del settore, che ignorano le più elementari regole di igiene e profilassi.