Dopo l’ex segretario della CGIL Angelo Villari ed il gran rifiuto di Emiliano Abramo della comunità di Sant’Egidio, ad occuparsi di quel che resta della Solidarietà Sociale viene chiamato un altro “rappresentante dei lavoratori”, quelli che da 14 mesi aspettano gli stipendi. Il sindaco Bianco presenterà il nuovo componente della Giunta comunale, fino ad oggi segretario generale della Uil etnea, questo sabato mattina, nel corso di un incontro convocato al Comune con i rappresentanti del mondo dell’associazionismo e del volontariato

La nomina giunge dopo ben tre mesi di vacatio al vertice dell’assessorato dal quale si era dimesso, ad aprile, Angelo Villari pronto a candidarsi alla Regione alle prossime elezioni di novembre. La mancanza di un assessore aveva fatto insorgere sindacati e associazioni, stanchi di aspettare e di vivere nel caos che l’assenza aveva creato nel settore dei servizi sociali.

Il consigliere comunale Carmelo Sofia del gruppo Bianco per Catania, dato dai rumors già per assessore “in pectore” dovrà quindi rinunciare al posto in Giunta e attendere tempi migliori. Il primo cittadino gli ha preferito il segretario della Uil forse perché lo considera un tecnico.

Parisi è medico calatino, più volte intervenuto nel dibattito cittadino, talvolta criticando l’Amministrazione comunale.

La scelta di Bianco non piace a un’altra parte del sindacato, alla Cisl di Catania in particolare che pare non parteciperà alla riunione convocata a Palazzo degli Elefanti.