L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Salvo Pogliese ha chiamato a raccolta al Palazzo della Cultura gli operatori catanesi del settore turistico-alberghiero per discutere le nuove “linee guida” da mettere in campo per incrementare i flussi turistici anche grazie ad un più efficiente utilizzo dei fondi rinvenienti dalla tassa di soggiorno. Intenso e proficuo  il dibattito con alcune proposte che sono state accolte dall’amministrazione. Presentato il progetto “Cataniavaonline”, ideato dall’azienda catanese Flazio.com che, in partnership con Sudpress e Accademia delle Belle Arti, il prossimo 12 aprile realizzerà un evento proprio a Palazzo della Cultura nel corso del quale alle imprese catanesi che si saranno registrate verrà donato, quindi gratuitamente, un sito web commerciale di ultima generazione.

“La promozione della Città di Catania in ambito nazionale e internazionale è un fattore indispensabile per la crescita e lo sviluppo del tessuto delle strutture ricettive turistiche, organizzazioni dell’accoglienza con cui sceglieremo insieme il marchio più idoneo per il brand Catania da veicolare con i maggiori motori di ricerca del turismo e gli organi di informazione”.

E’ uno degli annunci fatti dal sindaco Salvo Pogliese incontrando gli amministratori delle strutture alberghiere ed extralberghiere di Catania e i rappresentanti delle organizzazioni di settore, al fine condividere le iniziative da realizzare per la promozione turistica della città. Tra queste la scelte del marchio con lo slogan che verrà scelto sulla base di una serie di proposte che sono state offerte all’attenzione dei titolari delle strutture ricettive cittadine.

“L’impegno nella lotta all’evasione della tassa di soggiorno che già produce risultati concreti in termini di introiti tanto che in pochi mesi sono aumentate già del 60% – ha detto il primo cittadino – ci permette di fare investimenti finalmente consistenti visto che abbiamo stimato in circa due milioni di euro l’incasso per il 2019, a fronte di poco di settecento mila euro incassati nel 2017. Fermo restando l’impegno finanziario per la festa di Sant’Agata, tutto il resto verrà speso per rigenerare la percezione di Catania nei principali mercati turistici internazionali, ma anche per migliorare alcuni servizi nel territorio, uno per tutti la segnaletica stradale per i turisti ma anche altri fattori su cui siamo disponibili ad accogliere suggerimenti”.

All’iniziativa dell’ufficio comunale sviluppo e promozione turistica diretto dal Capo di Gabinetto Giuseppe Ferraro, con gli operatori commerciali del comparto ricettivo che hanno risposto numerosissimi all’appello, hanno partecipato anche l’assessore ai grandi eventi culturali Barbara Mirabella, il presidente del consiglio comunale Giuseppe Castiglione e i presidenti delle commissioni Bilancio e Cultura, Santi Bosco e Giovanni Grasso.

Il sindaco ha anche annunciato che i prossimi 6 e 7 luglio “lo stadio Massimino tornerà ad ospitare concerti di livello internazionale, eventi musicali in grado di attirare migliaia di giovani. Anche in questo caso abbiamo dovuto modificare le tariffe dello stadio che non erano competitive con altre strutture, il San Filippo di Messina o il palasport di Acireale per esempio, tanto che da cinque anni non si svolgono più concerti di rilievo a Catania. Allo stesso modo nei prossimi giorni, grazie allo straordinario impegno dell’assessore Barbara Mirabella avremo il calendario dei grandi appuntamenti musicali e artistici alla villa Bellini che utilizzeremo sempre più per grandi eventi di richiamo nazionale”.

Pogliese ha ringraziato gli imprenditori del settore turistico e i rappresentanti delle organizzazioni degli albergatori per la collaborazione che stanno offrendo al Comune in questa opera di regolamentazione e rilancio del settore, l’assessorato regionale al turismo retto da Alessandro Pappalardo (ieri rappresentato dalla dirigente regionale Daniela Lo Cascio) il presidente e i consiglieri comunali che indipendentemente dalle appartenenze, stanno collaborando a questo piano di rilancio dell’immagine di Catania.

In fase di realizzazione una campagna di promozione del territorio etneo che si avvarrà delle splendide immagini messe generosamente a disposizione della città da artisti-fotografi del calibro di Fabrizio Villa, Mario Bucolo e Salvo Puccio.

In apertura dell’affollato incontro, dopo l’intervento del sindaco Pogliese, è stato presentato l’evento che si terrà il prossimo 12 aprile proprio a Palazzo della Cultura.

L’azienda catanese Flazio.com , leader nazionale nel sitebuilding, ha infatti ideato il progetto “Cataniavaonline”, trovando la partnership di altre due importanti realtà etnee, l’Accademia di Belle Arti  di Catania e il Gruppo Editoriale Sudpress.

L’evento sarà trasmesso in diretta da Radio Studio Centrale, emittente leader in Sicilia Orientale, il cui contributo aiuterà a diffondere la comprensione dell’importanza per l’imprenditoria locale di migliorare la propria presenza sul web.

Lo scopo dell’iniziativa è ridurre il gap che vede la nostra realtà imprenditoriale troppo poco “digitalizzata”, con moltissime piccole e medie imprese che non essendo presenti in maniera adeguata sul web sprecano importanti opportunità di incrementare i propri fatturati, rinunciando così anche a significative ricadute sul territorio.

In sintesi, nei prossimi giorni verrà realizzato un sito ad hoc dove le imprese interessate potranno registrarsi per poter partecipare ad una giornata nel corso della quale verrà loro donato e messo on line il proprio sito commerciale.

Il team di Flazio sta formando all’utilizzo della propria piattaforma oltre 50 designer dell’Accademia di Belle Arti che nella giornata del 12 aprile saranno a disposizione delle imprese registrate per realizzare da zero e secondo le loro indicazioni un sito web chiavi in mano con relativa massa on line nel corso della stessa seduta.

Per i contenuti testuali saranno a disposizione i copywriter delle testate del gruppo Sudpress.

Il 12 aprile sarà un’occasione molto concreta per contribuire, ognuno con le proprie competenze, al rilancio dell’economia cittadina, che vede nel turismo il suo settore trainante e che va adeguatamente supportato.

Dopo la giornata inaugurale del 12 aprile dedicata al settore turistico-alberghiero, sono già in cantiere altre date per altri target, il prossimo quello eno-gastronomico previsto per i primi di maggio.

Per info cataniavaonline@sudpress.it