Giuseppe Felice Beninatti, 19enne già noto alle forze dell’ordine, su disposizione della Procura della Repubblica di Trapani, è stato fermato per tentato omicidio e detenzione abusiva d’arma da fuoco.

Venerdì 14 ottobre, Felice Beninatti, coinvolto in una maxi rissa verificatasi in via Michele Amari, nel rione Sant’Alberto, avrebbe estratto una pistola sparando alcuni colpi contro un 42enne con numerosi precedenti alle spalle. L’uomo, dopo essere stato soccorso dai familiari, è stato trasportato d’urgenza al pronto soccorso dell’Ospedale Sant’Antonio Abate, ricoverato in prognosi riservata nel reparto di chirurgia.

I militari dell’Arma dei Carabinieri, dopo aver evitato che potesse riaccendersi la miccia di un ulteriore scontro,  hanno avviato le indagini per ricostruire la dinamica dei fatti e risalire all’identità dello sconosciuto che aveva sparato, raccogliendo nei confronti dell’accusato numerose e inconfutabili elementi che lo indichino come autore degli spari.

La caccia all’uomo si è conclusa il pomeriggio del 20, quando i Carabinieri di Trapani hanno rintracciato il ragazzo, ora ristretto nella Casa Circondariale “San Giuliano” di Trapani.