Una colonia di topi. Passeggiano indisturbati sul ciglio della strada e sul muro di recinzione. Se ne vedono due in primo piano e tanti, tanti altri si intravedono passeggiare sul muro. Fotografia di una città disastrata.

Il video ci è stato inviato da Antonino Mascali, ex consigliere della V Municipalità e nostro lettore. La strada ripresa è via Leonardo Vigo  e il muro di recinzione è quello della sede comunale di Monte Po. Quella nella quale l’ex sindaco Enzo Bianco aveva inaugurato la prima (ed unica) Casa dei Catanesi.

“La situazione è critica” ci dice Mascali nell’audiomessaggio di segnalazione. “A 20 metri ci sono tre scuole: le elementari, le medie e l’istituto alberghiero. La strada è percorsa tutti i giorni da centinaia di ragazzi e di famiglie. E i topi hanno anche assalito qualche passante”.

Nel corso dell’inaugurazione della Casa del Catanese nell’aprile 2016 Bianco venne aspramente contestato: gli abitanti lamentavano dell’assenza totale dell’amministrazione nel quartiere di Monte Po.

“Non vedevamo lavori di manutenzione e scerbamento  da tempo – continua Mascali nel suo messaggio – io stesso ho più volte segnalato le problematiche ma senza successo. Da qualche giorno ci sono gli operai della Dusty: sono felice che finalmente anche Monte Po goda dei servizi essenziali”.

Ed è proprio qui che la Dusty ha deciso di lanciare l’iniziativa “La chiave della bellezza”: progetto di rigenerazione urbana e punto di partenza per migliorare la qualità della vita, salvaguardando il territorio e diffondendo una maggiore consapevolezza sulla tutela dell’ambiente. Monte Po come ripartenza dell’intera città.

C’è tanto da fare. Catania è un mondezzaio e ritornare all’ordinaria amministrazione sarà probabilmente più dura del previsto. Ma ognuno deve fare la sua parte. Noi cittadini per primi