Dopo il caos di lunedì sera, l’Amministrazione Bianco, come se nulla fosse, corre ai ripari inviando un comunicato stampa, in cui certamente non si ammette il disastro dell’altra sera ma si parla di una nuova viabilità “in via sperimentale” in vigore già da oggi “allo scopo di agevolare il deflusso del traffico sulla Circonvallazione”


“In contemporanea -recita la nota- ci sarà anche la riduzione del restringimento della carreggiata causato dal cantiere per il rifacimento del prospetto del Tondo Gioeni”.
Eccolo il nuovo piano: “le auto provenienti da via Giovan Battista Grassi in direzione sud non potranno più proseguire fino alla Circonvallazione ma dovranno svoltare a destra lungo via Giovanni Grasso, da lì si immetteranno in via Pietra dell’Ova e successivamente in via Albertone fino a giungere in via Petraro e quindi in via Passo Gravina. La via Grassi in direzione nord non subirà alcuna modifica mentre il senso unico in via Albertone sarà invertito. La nuova viabilità sarà sperimentale e l’intera area sarà fortemente presidiata dai Vigili urbani”.

Di seguito il resto del comunicato.

“Il progetto che riguarda il Tondo Gioeni – ha ricordato il Sindaco – ha la doppia finalità di mettere in sicurezza sotto il profilo idraulico e geotecnico un nodo fondamentale per la viabilità cittadina e di definire il frontale prospettico a nord della via Etnea creando un ideale collegamento con la piazza Duomo e la fontana dell’Amenano, detta ‘l’acqua a linzolu’. Il materiale utilizzato sarà quello tradizionale della città e cioè la pietra lavica e la pietra bianca di Comiso. Un importante intervento architettonico che trasformerà questo slargo in una delle più belle piazze di Catania”.
“I lavori della sistemazione a verde e artistico-architettonica del prospetto del Tondo Gioeni, che sono iniziati lo scorso 13 febbraio avranno la durata di sei mesi e quindi si concluderanno entro il prossimo mese di agosto”.

CARTINA NUOVA VIABILITA’