lunedì - 26 agosto 2019

IL BAFFETTO DELLA SINISTRA PRIMA MANGIA E POI COMIZIA

Arriva puntuale alle 20, ma fa aspettare le persone arrivate ad Acireale per ascoltarlo, tira dritto e va a cena. Poi spunta alle 21 nel silenzio assordante dei presenti. Sulla candidatura di Anna Finocchiaro nel collegio pugliese, il Presidente della fondazione "Italiani europei" non ha dubbi, "è una cosa normale, la Finocchiaro non è espressione

RAFFAELE LOMBARDO SCARICATO DAI GIOVANI BENEFICIATI

Consiglieri comunali e di municipalità, prendono le distanze dal Partito dei Siciliani. «Non condividiamo il percorso di un partito che, pur di rimanere al potere, ha scelto di allearsi con Pdl e Lega nord, rinnegando il proprio progetto politico», dichiarano. «È necessario un patto tra moderati e progressisti per continuare le riforme».   Si tratta

INGROIA A CATANIA: IN POLITICA PER SCONFIGGERE LA MAFIA

«La verità sulla trattativa tra pezzi dello Stato e la mafia non si è mai voluta accertare, specie con le commissioni parlamentari presiedute da Forgione, Lumia e Pisanu». Esordisce così Antonio Ingroia, a Catania per il tour elettorale di Rivoluzione Civile. La location è la stessa che qualche settimana fa ha visto, di fatto, il

SANT’AGATA, TUTTO SI FERMA PER UN BUCO

Duemilatredici, la tecnologia governa ormai le nostre giornate. Per la festa di Sant'Agata sono stati varati diversi piani, da quello di sicurezza a quello del traffico, passando per l'ordinanza sui ceri. Piani di pulizia straordinari e tutto si blocca per un buco, un tombino, probabilmente, posizionato malamente in prossimità di via Antonino di Sangiuliano.  

FRANCESCHINI A CATANIA “INGROIA FA VINCERE BERLUSCONI”

«Il gioco che stanno facendo quelli della lista di Rivoluzione Civile, insieme ad Ingroia, è il gioco per far vincere Berlusconi», così Dario Franceschini vice segretario del Partito Democratico esordisce oggi a Catania. Il teatro Sangiorgi non proprio pieno, ha ospitato l'iniziativa elettorale del Partito Democratico in vista delle imminenti elezioni. Presenti Giovanni Burtone, Enzo

ORLANDO FURIOSO

É un fiume in piena il Sindaco di Palermo, Leoluca Orlando. A Catania per sostenere la lista "Rivoluzione Civile" di Ingroia, attacca prima Claudio Fava per la mancata candidatura alla regionali e dice «non voglio fare dietrologia, ma dubito che non sapesse i termini e i modi di presentazione della candidatura». Poi è la volta

TAPPA CATANESE DELLO TSUNAMI TOUR, GRILLO FA IL PIENONE

Dopo le tappe di Messina e Ragusa arriva la tappa Catanese. Piazza strabordante e invettive di Grillo contro il PD, il Monte dei Paschi, la mafia e Mario Monti. "Il dissesto non è solo del Comune di Catania, ma della Sicilia e dell'Italia – spiega il fondatore del Movimento Cinque Stelle ai giornalisti – tutti

GRILLO A CATANIA: LA DIRETTA VIDEO

Lo Tsunami tour di Beppe Grillo è arrivato in Sicilia. Il leader del Movimento 5 stelle, in giro per l'Italia da qualche giorno in vista delle elezioni nazionali di fine febbraio. Segui la diretta video e in livetweet con SUD.         Tweet su "#tsunamitour" Beppe Grillo torna a Catania, dalle 20.30 la

IBLIS, MAXI SEQUESTRO A DI DIO

Tra i beni complessivamente sequestrati, per un valore pari a circa 13 milioni di euro, figurano 8 imprese, 49 immobili, 14 automezzi e 43 rapporti finanziari. Il maxi sequestro eseguito dai ROS in collaborazione con il Comando Provinciale di Catania dell'Arma, in provincia di Catania, un sequestro di beni nei confronti del detenuto DI DIO

GRILLO SBARCA A CATANIA

Sul palco con lui ci saranno i candidati scelti con le parlamentarie. Gli attivisti del M5s lanceranno i punti principali del loro programma: l'abolizione dei rimborsi elettorali; due soli mandati per tutti gli eletti; l'eliminazione dei vitalizi; il divieto di cumulo di cariche per i parlamentari; non eleggibilità a cariche pubbliche per i condannati e

STANCANELLI SCARICATO DAL MOVIMENTO CIVICO

All'indomani della convention organizzata in nome di "Scegliamo Catania", presieduta da Diego Cimino a sostenere Stancanelli per le elezioni comunali dei prossimi mesi, arriva un comunicato che prende le distanze dallo stesso Cimino. Il movimento fondato da sette ragazzi pare non aver gradito l'endorsement  per Stancanelli. E cinque dei 7 sconfessano l'evento della scorsa sera.

CROCETTA FA PULIZIA ALLA REGIONE

Una conferenza stampa convocata d'urgenza all'indomani della riunione della giunta regionale. Rosario Crocetta inizia con un'ora di ritardo l'incontro con i giornalisti annunciando che si è dato mandato  all'ufficio legislativo e legale e alla Ragioneria di verificare la copertura finanziaria il ddl che estende il riconoscimento di vittima di mafia agli anni anteriori al '61.

CROCETTA INDAGATO PER DIFFAMAZIONE

Dopo l'inchiesta di SUD, le denunce di Saverio Di Blasi e la replica di Crocetta, in cui si difendeva dalle accuse di Di Blasi arriva l'indagine della Procura di Gela.   Ecco il documento in esclusiva dove si evince l'iscrizione nel registro degli indagati del Presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta. Il Presidente della Regione

RUOTOLO A SUD: “COSA NOSTRA SENZA LA POLITICA SAREBBE MORTA”

Sbarca a Catania Rivoluzione Civile con Sandro Ruotolo, Orazio Licandro e Giovanna Marano. Stamane a Piazza Stesicoro hanno presentato alcune delle candidature. Debutto da politico per il giornalista di Servizio Pubblico, Ruotolo, a cui SUD ha fatto alcune domande sulla situazione siciliana. «Per battere la mafia bisogna dare lavoro e la mafia senza la politica

SCAMMACCA CANDIDATO E CITATO DA UN PENTITO

Guglielmo Scammacca Della Bruca, già candidato Assessore Regionale alla Presidenza “ad interim” dal Maggio all’Agosto 2004. Consigliere di Amministrazione dell’Agenzia Regionale dei Rifiuti e delle Acque. Assessore Regionale per i Lavori Pubblici dal Luglio 2001 all’Agosto 2004. Deputato all'ARS nella XII Legislatura per la circoscrizione provinciale di Catania (eletto nel 1996 nella lista di Forza

IL PROF. IACHELLO A SUD: CONCENTRARSI SU DIDATTICA E RICERCA

A febbraio quasi in concomitanza con le elezioni politiche si voterà per il Rettore dell'Università di Catania. Come giudica l'operato dell'amministrazione Recca? «Giudico l'operato di Recca in maniera positiva, nonostante la drammaticità di questi anni dove l'investimento dello Stato è calato per l'università pubblica è calato disastrosamente. Abbiamo avuto diminuzioni del Fondo Ordinario che quest'anno

LISTE PRESENTATE: I NOMI DI INFILTRATI, ESCLUSI E TROMBATI DEI PARTITI

Come anticipato da SUD Scavone, l'uomo di Lombardo, candidato nella lista del PDL al Senato. Lumia capolista al Senato per la lista di Crocetta e il nipote di Rizzotto al quart'ultimo posto. E si scopre che Mpa e Grande Sud saranno uniti per la corsa alla Camera ma separati per il Senato.   SENATO I

FIRRARELLO, DELL’UTRI, PAPANIA E CRISAFULLI FATTI FUORI

Dal Partito Democratico al Popolo della Libertà arrivano i nomi fatti fuori per questa tornata elettorale. Sono nomi illustri, i "mister preferenza" che per anni hanno fatto il bello e il cattivo tempo dei rispettivi partiti in Sicilia decidendo candidature e lottizzando le liste. Ma mancano all'appello ancora molti nomi. Nel PD, Crisafulli e Papania

OTTAVIO GAROFALO IL NUOVO CHE AVANZA

Ci hanno insegnato che dopo tangentopoli la "Prima Repubblica" è finita e adesso siamo a cavallo tra la seconda e la terza Repubblica, manco fossimo in Francia. Cambiano le "repubbliche", cambiano i nomi dei partiti e i simboli ma i politici no, anzi si riciclano in tempi record, cosa che neanche gli ATO di tutta

SCAVONE CANDIDATO PDL? IMBARAZZO NEL GRUPPO SICILIANO

Si avverte imbarazzo nel gruppo siciliano del Pdl, interpellato da Sud sulla eventuale candidatura di Scavone alla Camera nelle liste Pdl in Lombardia. Giuseppe Castiglione coordinatore regionale dice di non sapere nulla riguardo i movimenti del PDL in altre regioni. Dalle parole dell'ex Presidente della Provincia e coordinatore del Popolo delle Libertà in Sicilia, pare

FIRRARELLO PROVA A METTERE I SUOI NELLA LISTA MIR

Il consenso del Popolo delle Libertà non è più quello di cinque anni fa e i posti sicuri per l'elezione al Senato e alla Camera scarseggiano. Il senatore Pino Firrarello (PDL) vuole piazzare i suoi uomini in posizioni sicure, ma i posti certi sono terminati. Cosa fare allora? C'è la lista "MIR" di Samorì. Ecco

TAFURI A SUD, AST IN MANO A POLITICA E SINDACATI

Dopo la testimonianza raccolta da Sud, che denuncia presunti furti di carburante da parte di alcuni dipendenti in maniera sistematica, interviene il vice Presidente dell'Azienda Siciliana Trasporti Gaetano Tafuri.   Dott. Tafuri, un dipendente dell'azienda in cui lei è vice presidente ha subito minacce da parte del personale interno, per aver denunciato abusi e furti.

LA DENUNCIA, ALL’AST FURTI DI GASOLIO E MINACCE

L'Azienda Siciliana Trasporti, meglio conosciuta come AST, in Sicilia gestice buona parte del trasporto pubblico. Si tratta di un'azienda pubblica a tutti gli effetti. Secondo gli ultimi dati disponibili del 2006, l'azienda ha un autoparco di circa 750 mezzi.   In passato ci sono stati casi in cui dipendenti infedeli hanno rubato del carburante per

Login Digitrend s.r.l