martedì - 23 luglio 2019

RELITTO-NAVE-MARSALA-PROGETTO-POSTUMO-SEBASTIANO-TUSA

Marsala, prende vita il progetto postumo di Sebastiano Tusa

A circa un mese dalla tragica scomparsa dell’assessore regionale ai Beni Culturali Sebastiano Tusa, prende vita uno degli ultimi progetti ai quali stava lavorando. Difatti sarà inaugurato, questo sabato alle 10,30 presso il Museo archeologico Lilibeo di Marsala, l’allestimento espositivo della Nave romana di Marausa. L’evento rappresenta un momento di straordinaria importanza nel panorama culturale

Ciclismo, presentato il Giro di Sicilia 2019: 4 tappe suggestive con epilogo sull’Etna

Dopo 42 anni torna il Giro di Sicilia: 4 tappe per un totale di 708 km, con la splendida cornice dell’Etna a conclusione di un evento che promette spettacolo. Nel 2020 tre tappe del Giro d’Italia in Sicilia, nel 2021 ci sarà la Grande Partenza

Fermata Gioia Tauro per intercity Palermo Roma. Ass. Ferrovie Siciliane: “Ritardi in Sicilia per favorire Calabria”

Con una nota diffusa dall’associazione Ferrovie Siciliane, viene contestata la scelta di accordare alla Regione Calabria la fermata di Gioia Tauro per i treni intercity Palermo/Siracusa-Roma. La notizia era stata data da Giuseppe Peda, Consigliere regionale calabrese, prima della diffusione di questa dall’Assessorato alle Infrastrutture. L’associazione siciliana però lamenta il quasi certo allungamento dei tempi di

GIORGIA-MELONI-NELLO-MUSUMECI-LUIGI-DI-MAIO-MATTEO-SALVINI-DICHIARAZIONI-COMMENTI-POLITICI-CUPOLA-ANTIMAFIA-SUDPRESS

Operazione “Cupola 2.0”, reazioni e commenti dal mondo politico

L’imponente Operazione “Cupola 2.0”, portata avanti questa notte dai Carabinieri del Comando Provinciale di Palermo, ha comportato l’arresto di 46 persone, riconosciute come i “nuovi vertici della commissione” di cosa nostra. Dopo aver delineato i fatti cerchiamo adesso di mettere ordine tra la miriade di commenti politici che si sono susseguiti in queste ultime ore, allo

Nuovo assetto Ast, Fast Confsal: “si attende recupero azienda e poi holding con Fce”

A pochi giorni dalla nomina come nuovo presidente della partecipata, di Gaetano Tafuri, tornato in sella dopo la precedente esperienza durante il governo Crocetta, la Federazione Autonoma dei Sindacati dei Trasporti, conferma il sostegno al nuovo manager e al governo regionale su questa scelta, rimarcando però la necessità di risanamento dell’azienda prima della possibile fusione con

Musumeci va alla guerra

Il presidente della Regione Nello Musumeci è persona “per bene”, nessuno lo ha mai messo in discussione e questo giornale, proprio per questo, ne salutò con simpatia la candidatura da parte del centrodestra: in una fase dominata da gaglioffi era già una cosa importante. L’essere “per bene” è condizione se vogliamo necessaria, ma purtroppo non sufficiente

CRIAS e IRCAC: protesta a Catania contro accorpamento e la creazione del “super IRFIS”

La nuova Finanziaria del governo regionale prevede l’eliminazione, per far spazio ad un unico soggetto frutto di un accorpamento, di organismi a quanto pare superflui, come vengono considerati gli enti regionali deputati al finanziamento delle piccole imprese e attività cooperative cioè CRIAS e IRCAC. Considerati dai dipendenti che ci lavorano strutturalmente sani ed essenziali, anche se magari da rivedere, la loro difesa è partita

Ispettore Licari, il fratello Matteo: “Condizioni ancora difficili”. L’11 maggio il processo all’aggressore

Le condizioni dell’ispettore della Polizia Municipale Luigi Licari, aggredito barbaramente in via del Rotolo nel settembre scorso, continuano ad essere stazionarie, con lievi miglioramenti fisici e mentali. A breve tornerà all’Ospedale Giglio di Cefalù, per una serie di esami specifici e già programmati. Verrà sottoposto ad un check up completo, per capire quali siano le condizioni

Rifiuti, Musumeci “O si cambia o il sistema collasserà”

“Tutte le discariche in Sicilia sono prossime al collasso. Abbiamo due milioni di metri cubi da conferire. Al giorno in Sicilia vengono portati in discarica 5 mila tonnellate di rifiuti. Se nulla dovesse cambiare a settembre non avremmo più dove metterli”. Il presidente della Regione Nello Musumeci convovca una conferenza stampa a Palazzo d’Orleans per fare

Ars: chi resta e chi va, dopo gli impresentabili, altri tremori scuotono la nuova giunta

In principio furono gli “impresentabili”, cioè quei candidati alle elezioni regionali, che per condanne pendenti, passate o di parenti e affini, non avrebbero potuto o dovuto essere arruolabili per gli scranni dell’Assemblea Siciliana. Soprattutto appartenenti alla coalizione dell’attuale presidente Nello Musumeci, ma con qualcuno anche tra i 5 Stelle e il PD. Alla fine, molti non furono

Musumeci chiude al 40%, “vorrei gioire ma non posso” dice in conferenza. “Resterò solo cinque anni”

Con il 39,84% di preferenze, oltre il 5% in più rispetto al diretto concorrente Giancarlo Cancelleri (34,65%), Nello Musumeci è il nuovo presidente della Regione. Stanco ma felice, il neogovernatore siciliano si presenta al comitato elettorale catanese intorno alle 19.30 prima di partire alla volta di Palermo. Dieci minuti di dichiarazione molto pacata, per via

“Diventerà Bellissima”, lista “civica” mix di vecchie volpi e nomi nuovi: in lizza anche l’attrice Valeria Contadino

E’ indubbiamente la lista più direttamente riconducibile al candidato presidente della Regione Nello Musumeci, Diventerà Bellissima è una delle scommesse più attese nella competizione del 5 novembre. Soprattutto nel collegio di Catania dove più forte è l’incidenza della popolarità e di Musumeci, si attende un risultato importante forse anche a doppia cifra che potrebbe addirittura

Regionali: è ufficiale, Musumeci unisce il centro destra

Ufficializzata questa mattina a Palazzo d’Orleans la candidatura alle prossime elezioni regionali per Nello Musumeci che, dopo mesi di incertezze, riesce nell’obiettivo di unificare il centro destra, ricevendo l’appoggio anche di Forza Italia e dei suoi leader storici, l’eurodeputato Salvo Pogliese e gli onorevoli Basilio Catanoso e Vincenzo Figuccia

Matteo Salvini Angelo Attaguile

Giorgetti smentisce Attaguile ma lui “mie parole travisate, avanti con Musumeci”

In queste ore caratterizzate da incontri a tutti i livelli per le candidature alle regionali, sopra tutte quelle per la presidenza della Regione, il leader di “Noi con Salvini” in Sicilia Angelo Attaguile rilascia una dichiarazione contro la candidatura di Musumeci avanzando la propria. Poche ore dopo una controdichiarazione del numero due nazionale Giancarlo Giorgetti, sconfessa Attaguile e rilancia

Ignazio La Russa sostiene Nello Musumeci: Altri candidati spendibili? Ce li dicano

“Il Centrodestra sostiene la candidatura alla presidenza della Regione Sicilia di Nello Musumeci”. Ignazio La Russa lo annuncia ufficialmente “urbi et orbi” in occasione della raccolta firme “Fermiamo gli scafisti” promossa da Fratelli D’Italia davanti al Tribunale di Catania a sostegno del Procuratore Zuccaro. Già ieri sera, il leader del partito di destra aveva partecipato alla

Nello Musumeci apre la campagna elettorale per le primarie: “Mandiamo a casa Crocetta!”

Occupazione, impresa, turismo e riqualificazione del centro storico: sono i punti salienti della campagna elettorale che Nello Musumeci, fondatore del Movimento”Diventerà bellissima” e fino adesso presidente della Commissione Antimafia all’Ars, ha avviato ufficialmente a Catania, in piazza Stesicoro. Una campagna elettorale per le primarie del centrodestra valide per la corsa alla presidenza della Regione IL

Riscossione Sicilia, Musumeci: “Pago a rate dal 2009 anche le tasse non dovute”

Sulla vicenda che vede indagati 9 funzionari di Riscossione Sicilia per aver favorito tre deputati regionali, il presidente della Commissione regionale Antimafia, Nello Musumeci, chiamato in causa insieme a Nino D’Asero e Raffaele Nicotra, che come lui non risultano indagati, si difende e invia un comunicato in cui chiarisce la sua posizione. Ve lo proponiamo di

Catania, favoreggiamento a deputati Ars: indagati nove dipendenti di Riscossione Sicilia

Nello Musumeci, Nino D’Asero e Raffaele Nicotra, sarebbero stati agevolati da dipendenti infedeli dell’agenzia siciliana di riscossione. I tre deputati regionali pare avessero debiti col Fisco, un fermo amministrativo e altre procedure esecutive di pignoramento, cancellate o chiuse illecitamente, per un importo di 390mila euro. Nessuno dei tre risulta iscritto nel registro degli indagati

#DiventeràBellissima boccia il Piano di rientro: “Si vuole ritardare l’unico atto dovuto, la dichiarazione del dissesto”

Riceviamo e pubblichiamo la nota inviata da Ruggero Razza, dirigente del movimento guidato da Nello Musumeci, indirizzata a sindaco, presidente del Consiglio, consiglieri, segretario generale e ragioniere generale, sul Piano di rientro presentato dall’Amministrazione Bianco

Il centrodestra siciliano compatto sul No al referendum. Prove tecniche di alleanza a Ragalna

Dal convegno organizzato da Fratelli d’Italia-An per spiegare le ragioni del ‘no’ alla riforma costituzionale del governo Renzi, arrivano segnali confortanti per le anime del centrodestra siciliano che punta a ricompattarsi in vista delle prossime scadenze elettorali, a partire dalle Regionali del prossimo anno

Caos rifiuti in Sicilia, affondo di #Diventerà bellissima e 5 Stelle: “Dimettevi tutti, subito”

Le due grandi discariche ancora aperte, a Trapani e a Grotte San Giorgio, sono a un passo dal collasso. Esplode la protesta. L’epicentro della nuova emergenza è nel palermitano e nel trapanese, ma la situazione è critica anche in altre province. Centinaia di tonnellate di rifiuti giacciono infatti da giorni sulle strade. Il movimento civico di Musumeci:

Intesa Stato-Regione sui 500 milioni, Musumeci: “E’ un bluff ai danni dei siciliani”

Il deputato regionale d’opposizione all’Ars attacca il governatore Crocetta: “Ha il dovere di venire in Aula e dire al Parlamento con quali poteri ha ritenuto di svendere la dignità dell’Istituzione al tavolo del predatore Renzi”

Mafia e politica. Giuseppe Berretta: “Il vecchio muore ma il nuovo tarda a farsi spazio”

Il dibattito sulla città e le sue criticità, ospitato ieri dallo Yachting Club di Catania, è stato teatro di un vivace e costruttivo dialogo sui temi centrali per la nostra comunità. Musumeci: “Confermo che a Catania il voto clientelare è caratterizzante”

Login Digitrend s.r.l