giovedì - 22 agosto 2019

Mario Ciancio: patrimonio confiscato per pericolosità sociale e legami certi con Cosa Nostra

Stabilita la “pericolosità sociale” di Mario Ciancio Sanfilippo. Questa la principale motivazione che ha spinto il giudice, dopo aver valutato i molti elementi delle indagini, a determinare la confisca dei beni del potentissimo imprenditore catanese, oggi più che ottantenne. Gravissimi gli indizi di colpevolezza relativi al contributo fornito da Ciancio nel corso degli anni alla

Il Comune conferma sei legali esterni per il 2018: sono i soliti. Ma chi li sceglie?

Il sindaco Enzo Bianco, ha riconfermato anche per per il 2018, gli ormai fissi quattro legali esterni del Collegio di Difesa del Comune di Catania, i nomi sono ben noti: Daniela Bolognino, Pietro Paterniti, Giovanni Grasso e Mario Libertini. Inoltre sono stati nominati Segretario del Collegio l’avvocato Anna Rita Liuzzo e Walter Perez, per la Direzione

Bianco da Ciancio, Catania Bene Comune: “Scelta inopportuna e gravissima”

Il Movimento Civico di Matteo Iannitti lancia un durissimo attacco all’attuale sindaco che sceglie l’ufficio dell’editore-direttore-imprenditore per annunciare il (suo) proposito di ricandidarsi nel 2018. “Mario Ciancio, l’1 giugno di quest’anno, è stato rinviato a giudizio per concorso esterno in associazione mafiosa -afferma il movimento- Il 20 marzo 2018 si terrà la prima udienza del processo.

Ciancio: Giulia Bongiorno chiede il “non luogo a procedere”. Il Gup Pezzino rinvia la decisione all’1 giugno

Mario Ciancio Sanfilippo è accusato di concorso esterno in associazione mafiosa. “I collaboratori di giustizia non hanno fornito alcuna informazione utile circa ipotetici rapporti tra Ciancio e la mafia, ma solo pettegolezzi” ha affermato l’avvocato Giulia Bongiorno che oggi in aula al Tribunale, nel corso di una nuova udienza davanti al Gup, ha proseguito l’arringa difensiva del

Udienza Ciancio davanti al Gup. Discussione pm rinviata all’8 febbraio

Rinviata all’8 febbraio prossimo con la discussione dei pubblici ministeri Antonino Fanara e Agata Santonocito, l’udienza davanti al Gup Loredana Pezzino che dovrà decidere se rinviare nuovamente a giudizio Mario Ciancio Sanfilippo, direttore-editore del quotidiano La Sicilia di Catania, con l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa.

Migliaia in piazza per il M5S: “Buco di bilancio e le mani della mafia sulla città: Bianco vai a casa”

La petizione popolare Cinque stelle in poche ore ha superato le 500 firme necessarie per poter chiedere al Consiglio che il sindaco venga sfiduciato. Duro affondo di Giulia Grillo che chiede risposte sulle cause della crisi finanziaria. Giarrusso attacca sulle presunte infiltrazioni mafiose al Comune: “La Commissione Antimafia sentirà il prefetto e i vertici delle forze

Cassazione annulla il proscioglimento: nuovo processo per Ciancio

 La Cassazione ha annullato la sentenza di non luogo a  procedere emessa dal gup di Catania Geatana Bernabò Distefano nei confronti di Mario Ciancio accusato di concorso esterno in associazione mafiosa dalla Procura della Repubblica di Catania

Lo stato impietoso dell’informazione catanese

Dalla relazione annuale del segretario provinciale di Assostampa, Daniele Lo Porto, esce un quadro di certo poco piacevole dell’informazione catanese. Tra difficoltà economiche, licenziamenti e chiusure di redazioni giornalistiche, l’unica costante rimane la presenza di Mario Ciancio Sanfilippo alle redini dell’informazione catanese. Però, forse qualcosa sembra cambiare…

La Cassazione conferma: Ciancio deve reintegrare i giornalisti di Telecolor

Anche per la Cassazione i licenziamenti di Valter Rizzo, Alfio Sciacca, Fabio Albanese, Nicola Savoca, Katia Scapellato e Giuseppe La Venia, sono illegittimi. Telecolor, l’emittente locale di proprietà del tycoon catanese Mario Ciancio, dovrà reintegrarli e risarcirli

Pippo Fava, lo spirito di un giornale.

Un sud raccontato da sud, un giornalista, di quelli bravi, meritevole dell’appellativo di Maestro. E per un giornalista del sud che si ostina a raccontare dannazione, bellezza, dolore e gioia della sua terra, Pippo fava non è solo un simbolo, è una certezza. Se non altro per la scuola che ha creato, il solco che

Login Digitrend s.r.l