giovedì - 19 settembre 2019

Mafia, pizzo a sala Bingo di Palermo: arrestati i fratelli Vernengo

Operazione “Bingo family” dei carabinieri. I destinatari delle ordinanze di custodia cautelare sono i fratelli Giorgio e Cosimo Vernengo, legati alla famiglia di Santa Maria di Gesù, e Paola Durante, che aveva il ruolo di incassare le somme estorte

Le insospettabili estorsioni “dei colletti bianchi”: l’ex boss accusa l’avvocato

I nomi più incredibili coinvolti nell’inchiesta della DDA di Catania appartengono a tre avvocati e un Primo Diacono della Massoneria. Il tessuto mafioso si intreccia ancora una volta alla “Catania bene”. La figura di Antonio Drago nell’ordinanza del Gip Mirabella. Di Serena Di Stefano & S.S.

Estorsioni, il Fai Catania istituisce un telefono antiracket

Il presidente Ansorge: “A chiunque si rivolge all’associazione, viene garantito il più totale anonimato e la protezione assoluta dei dati e delle informazioni comunicate”

Estorsione, furti e rapine: fermati soggetti affiliati al clan Nardo

Gli indagati, in tutto 17 tra cui due latitanti, avrebbero rubato autovetture, motocicli e altro ancora per poi costringere le vittime, spesso anziane, a corrispondere denaro per la restituzione dei proprio beni

Palermo: due arresti per estorsione

Estorsioni aggravate dal metodo mafioso commesse nei confronti di un’azienda di trasporti, questo il reato contestato a  Giuseppe La Torre e Danilo Gravagna. I Militari del Nucleo Investigativo dei Carabinieri e del G.I.C.O. della Guardia di Finanza di Palermo hanno eseguito nei loro confronti un’ordinanza di custodia cautelare in carcere

Mafia e calcio. [[Estorsioni e minacce per il logo dell’Acireale

Come è possibile leggere dagli atti della Procura riferiti alla maxi-operazione “Caronte”, la longa manus della mafia si estende anche all’interno delle società calcistiche locali. Al centro della vicenda la vendita del logo dell’Acireale Calcio 1946 s.r.l.,posseduto da Santo Massimino, vicino alla famiglia di Santapaola – Ercolano, lo stesso Vincenzo Ercolano e l’imprenditore Salvatore Palella

Processo di Appello IBLIS: la replica del P.G. Siscaro

Il procuratore generale: “La Mafia infiltra lo Stato, l’economia, l’impresa e tutto ciò che trova sul territorio”.

Mafia/Operazione Apocalisse: maxi retata a Palermo, 91 arresti

Secondo gli inquirenti a capo del mandamento di Tommaso natale  e San Lorenzo c’era Girolamo Biondino

CONVIVERE TRATTANDO

    L’affare “Tenutella”, l’intervento dei politici per sbloccare i lavori e gli imprenditori che da vittime diventano partner economici di Cosa Nostra Il contributo del pentito Santo La Causa si sta dimostrando utile alla magistrature per togliere il velo su omicidi e dinamiche di comando delle famiglie catanese. Ad essere svelate sono però anche le

ROSARIO PUGLIA ANNUNCIA LO SCIOPERO DELLA FAME

L'imprenditore vinicolo Rosario Puglia, titolare della nota azienda «cantine don Saro» e vittima in passato del racket, annuncia di voler intraprendere lo sciopero della fame per protestare contro la mafia e le istituzioni da cui si sente abbandonato. La sua attività è stata più volte danneggiata in risposta alle numerose denuncie da lui presentate ed

Login Digitrend s.r.l