domenica - 16 dicembre 2018

Discorso tra sordi: “la concertazione stonata” tra sindacati e primo cittadino non è altro che un grottesco e inutile teatrino in politichese

Ci ha tentato il sindaco Pogliese a coinvolgere la città con un’inedita “assemblea pubblica”, ma il risultato è stato più che deludente con unici partecipanti gli stessi rappresentanti delle cosiddette “categorie sociali” che ormai conosciamo troppo bene e che sono i primi che dovrebbero lasciare spazio ad altri meno compromessi con quanto sta accadendo. Come

Dissesto, approvato rendiconto 2017 col risultato monstre e sinora nascosto alla città: -642 milioni

Manco a dirlo, l’ex sindaco Bianco che ancora ciancia con i suoi supporter che il dissesto si sarebbe potuto evitare, ieri era di nuovo assente dal consiglio comunale che ha preso atto del disastro totale in cui hanno condotto la città di Catania. Tra l’altro, per legge, il rendiconto 2017 doveva essere approvato entro il

“Il dissesto è vostro”: la protesta fuori da Palazzo degli Elefanti

Ieri è stata una giornata cruciale per la nostra Catania: è avvenuto un particolarissimo consiglio comunale tutto incentrato sul dissesto, e mentre pochi metri più sotto, all’angolo tra via Etnea e Piazza Duomo, aveva luogo la manifestazione “Il dissesto è vostro. La città è di tutti”. I manifestanti hanno urlato le loro ragioni e hanno

“Non nel nostro nome”: riflessione di un giovane catanese sul dissesto

Guardare con gli occhi dei ragazzi ai casini combinati dagli “adulti”, sempre più pericolosamente pasticcioni e irresponsabili: questo uno degli obiettivi del nostro youngmagazine SudLife ed oggi, sul tema del momento, “il dissesto”, ci prova Paolo Francesco Reitano, 22 anni e 3 libri già pubblicati.

Udienza Corte dei Conti. I giudici: “Comune in grave stato patologico”, Bianco:”Colpa della crisi mondiale”

Dopo l’udienza di Bianco e soci alla sbarra dei magistrati contabili, appare sempre più probabile la decisione della Corte dei Conti di decretare il dissesto per la mancata attuazione del piano di riequilibrio e dunque dell’azione di risanamento del Comune di Catania. Anche perché il debito,  in cinque anni di sindacatura Bianco, è aumentato di quasi

Catania, strade ridotte a gruviera nelle zone Cibali, Trappeto e San Giovanni Galermo

Le strade della IV municipalità sono ormai ridotte ad un gruviera. La denuncia del consigliere della municipalità Erio Buceti.

M5s: “La dichiarazione ufficiale è ‘sospesa’ ma il Comune è di fatto in pieno dissesto

E’ netto il giudizio del MoVimento 5 Stelle all’indomani della nuova delibera della Corte dei Conti in cui si dichiarano “sussistenti i presupposti del dissesto”. Per i pentastellati il  Piano di rientro è “un bluff sotto gli occhi di tutti, un escamotage per non prendere atto della situazione”

#DiventeràBellissima boccia il Piano di rientro: “Si vuole ritardare l’unico atto dovuto, la dichiarazione del dissesto”

Riceviamo e pubblichiamo la nota inviata da Ruggero Razza, dirigente del movimento guidato da Nello Musumeci, indirizzata a sindaco, presidente del Consiglio, consiglieri, segretario generale e ragioniere generale, sul Piano di rientro presentato dall’Amministrazione Bianco

SI SCONGIURA IL DISSESTO MA I CITTADINI PIANGONO. I MOTIVI

Un solo consigliere comunale assente e il piano di riequilibrio finanziario non sarebbe passato; ancora una seduta senza la sua approvazione e Catania avrebbe dovuto dichiarare il dissesto.   Il Consiglio Comunale, invece, ha approvato la sua immediata attuazione il 2 Febbraio scorso, con 22 voti favorevoli ed un astenuto. Lunghissime le sedute che si

COMUNE: NON APPROVATO IL PIANO DI RIEQUILIBRIO

 Non è stato ancora approvato il riequilibrio di bilancio del Comune di Catania. Solo diciotto i presenti in aula, durante il consiglio di ieri, sei favorevoli, 4 contrari, otto astenuti. In mancanza del numero legale il presidente del Consiglio Marco Consoli interrompe la seduta per mancanza del numero legale che dovrebbe riprendere dopo un’ora, ma

SALVATA LA PROVINCIA A SPESE DEI CITTADINI

Dopo l’approvazione del 14 ottobre del piano di rientro, continuano i guai per la Provincia Regionale di Catania. Commissariata a seguito delle dimissioni del Presidente Castiglione, oggi dopo una seduta durata quasi un giorno alle 20,00 il Consiglio Provinciale ha approvato con voti 21 favorevoli e 4 contrari il piano di riequilibrio finanziario per evitare

Login Digitrend s.r.l