domenica - 26 maggio 2019

Il lavoro debilita, specie se il Comune non paga gli stipendi

Nove mesi senza stipendi. Senza rimborso spese. Senza tredicesime. È questa la situazione che si trovano a dover affrontare più di 50 lavoratrici del Consorzio Il Glicine che appunto da 9 mesi non percepiscono stipendio, pur continuando regolarmente a lavorare nei 9 asili nido che fanno parte del consorzio.

Rete ospedaliera siciliana e Ospedale San Marco: la protesta e le incertezze

Con il progetto sulla nuova rete ospedaliera siciliana approvato dalla giunta regionale  a settembre ma ancora fermo a Roma da due mesi, a Catania intanto chiude l’ospedale “Vittorio Emanuele”, senza però che sia noto quando e se aprirà mai il San Marco a Librino, la cui ultima data per la consegna sembra essere il 31

Scandalo rifiuti, dopo le proteste, i blocchi e la città fetida, oggi in Prefettura un nulla di fatto

Un incontro atteso da tutti, ed in particolare dai 105 lavoratori del bacino prefettizio rimasti disoccupati dopo lo scandalo sui rifiuti che ha colpito la città di Catania ed il Comune un paio di settimane fa. Dopo i blocchi e le manifestazioni a ridosso di Pasqua, era stato promesso un summit in Prefettura per capire

Rifiuti: trattative private, proteste e minacce di sciopero, è sempre più caos

I lavoratori del Consorzio Seneco (che comprende Senesi e Ecocar travolte dalle inchieste giudiziarie) attendono speranzosi che si faccia venerdì, giorno in cui avverrà l’incontro in Prefettura per capire cosa sarà del loro futuro. Mentre l’amministrazione Bianco, dopo gli scandali che hanno travolto le ditte, funzionari e dirigenti del Comune, avvia trattative private per affidare il servizio

Vigili del fuoco. Mense ridotte, i sindacati denunciano: “in pericolo anche la sicurezza dei cittadini”

2 milioni di euro in meno saranno destinati ai servizi mensa e pulizia dei vigili del fuoco nel triennio 2018/20. Probabili licenziamenti dei dipendenti privati addetti ai catering e disagi per il corpo nazionale dei pompieri che svolge turni di 12 ore. 23 sono gli attuali lavoratori per il servizio mensa a Catania. Di questi soltanto

Sac, Triplice e Ugl: “Ok a metodo concertativo, ma serve una soluzione certa, definitiva e rapida”

Lo dichiarano Giacomo Rota, Maurizio Attanasio, Fortunato Parisi e Giovanni Musumeci per Cgil, Cisl, Uil, Ugl e i segretari delle organizzazioni di categoria Filt, Fit, Uil Trasporti e Ugl Trasporti Alessandro Grasso, Mauro Torrisi, Antonio Oranges e Mario Marino

Crisi: in Sicilia crolla l’occupazione a tempo indeterminato, è boom apprendistato

Tra gennaio e luglio del 2016 registrato, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, un calo del 30%. Lo rileva la Cgil regionale che, partendo dai dati dell’Inps, ha condotto un’analisi del mercato del lavoro nell’isola, illustrandola oggi in una conferenza stampa

Qè Paternò, sciopero ad oltranza dei dipendenti: in 575 rischiano il posto

L’ultima speranza per i lavoratori del call center, che da mesi lottano con manifestazioni e proteste, era il tavolo tecnico a Palazzo Minoriti, che purtroppo non ha dato risoluzione positiva. Nessuno sembra interessato ad acquistare l’azienda che va verso il fallimento 

Crisi Amt, Cisal e Confsal: “Piove sul bagnato, su accordo dietrofront dei sindacati confederali”

Romualdo Moschella e Giovanni Lo Schiavo: “Non hanno potuto fare altro,  una volta saputo che avevano depositato le firme necessarie per lo svolgimento del referendum abrogativo dell’intesa sottoscritta il 6 settembre”. “Bianco dia risposte concrete sul management lasciando fuori la politica da queste scelte strategiche”

Referendum, Cgil: tutti alla Festa del Sì ma voteranno No

L’Assemblea generale della Cgil ha ufficializzato la sua posizione in merito al Referendum costituzionale ed invita a votare No fermo restando “la libertà di posizioni individuali diverse di iscritti e dirigenti”. Nel frattempo a Catania il sindacato partecipa attivamente alla Festa dell’Unità del PD

Ospedale San Marco, il Comune diserta l’audizione all’Ars con sindacati e associazioni

Davanti la VI commissione dell’ Ars è stato ribadito il no alla chiusura del pronto soccorso del Vittorio Emanuele se prima non sarà aperto il triage del nuovo nosocomio San Marco che sorgerà a Librino,  Consegnate mille e cinquecento firme raccolte dalla “Piattaforma Librino”.  Chiesto il potenziamento del Pronto soccorso del “Garibaldi”

Strage via D’Amelio: al chiostro della Cgil “Era d’estate”, il film su Falcone e Borsellino

Anche Catania ricorda la strage mafiosa di via D’Amelio, in cui furono uccisi il magistrato Paolo Borsellino e i cinque agenti della scorta. Alle 20, nel chiostro della Cgil, sarà proiettata la pellicola di Fiorella Infascelli

St Microelectronics, clima sempre più teso. Fiom Cgil:”Azienda ostile con i lavoratori”

Per il sindacato, tante le questioni rimaste senza risposta. Tra le richieste dei lavoratori in vista  dello sciopero del 1° luglio anche l’ incremento della sorveglianza sanitaria sui lavoratori con potenziali contatti con sostanze chimiche di natura pericolosa o incerta e il monitoraggio aziendale sull’insorgenza di neoplasie

Catania, riparte la Cesame: la scommessa vinta dagli ottanta soci-lavoratori

A sei anni dalla chiusura, la storica azienda catanese riprenderà formalmente la sua attività il prossimo 1 luglio quando cominceranno i lavori di ristrutturazione dell’antico stabilimento

Crisi Amt, la delusione dei sindacati: “Persa occasione propizia, servono atti concreti no lo scaricabarile”

Così Cgil, Cisl, Uil e Ugl a due giorni dal consiglio comunale straordinario sulla crisi della Partecipata del Comune. “Disponibili ad aprire un tavolo di confronto con tutti gli attori coinvolti, per trovare ogni soluzione utile a far uscire l’Amt da questo immane dramma”

La crisi dell’Amt approda in Consiglio, appello dei sindacati: “Serve presa di posizione netta”

Domani occhi puntati sul senato cittadino chiamato ad affrontare una delle questioni che più stanno tenendo sul fiato l’intera città, tra utenti e lavoratori. Cgil, Cisl, Uil e Ugl: Giunto il momento delle scelte, i consiglieri indichino una strada per imprimere una svolta definitiva”

Cun 2017, Cgil: “Impianti vandalizzati e abbandonati, servono sponsor e fondi europei”

Presentato il report sullo stato dei tredici impianti potenziali candidati ai Campionati universitari che si terranno a Catania nel maggio 2017. Unico superstite al degrado, il PalaCatania. Ottimista il presidente del Cus Di Mauro che punta alle prossime Universiadi

Stabile, i sindacati: “Sta per calare il sipario, azzerare tutto ricominciando senza la politica”

Flc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom e Ugl Spettacolo sulla drammatica crisi dello storico ente teatrale catanese: “Il Cda recita a soggetto, ente abbandonato anche economicamente dai soci istituzionali, Comune in testa. Il governo Renzi nomini un commissario”

Precari, la Triplice attacca: “Governi Crocetta e Renzi assenti, serve cambio di rotta”

Cgil, Cisl e Uil annunciano una mobilitazione del personale come forma di protesta contro l’inerzia che ha impedito i processi di stabilizzazione dei lavoratori che da oltre 20 anni lavorano nella pubblica amministrazione

Crisi Amt, bus fermi: sciopero di otto ore dei lavoratori

Trasporto pubblico sospeso dalle 10 alle 18. Sit-in davanti la sede della Partecipata del Comune e corteo fino in Prefettura

Pignataro e Cantaro su ospedale San Marco: dubbi e promesse

L’occasione è il dibattito organizzato dalla CGIL e dalla rete di associazioni Piattaforma Librino, ma le risposte che arrivano – ancora una volta -non sono esaustive come i cittadini si aspettano. Cantaro: “Rispondo per quel che mi compete”

“Una crisi che non vede ripresa, continuano i licenziamenti”

Il convegno organizzato da CGIL- Filcams ha focalizzato l’attenzione sulle problematiche legate al settore terziario della nostra terra. Un settore che, purtroppo, vive un periodo buio anche a causa del crescente numero di centri commerciali nel territorio che mettono in difficoltà le piccole industrie e i piccoli imprenditori

PD catanese, è guerra totale. [[Raia a Notarbartolo: “Fai schifo”(GUARDA I VIDEO)

Il previsto scontro all’ultimo sangue tra l’area CGIL ed i “berrettiani” è andato ieri oltre ogni più cupa previsione. Dopo aver votato un documento apparso ad alcuni esponenti del partito un’imposizione a non criticare l’azione dell’amministrazione Bianco, i toni sono diventati pesantissimi e non sono mancati gli insulti personali. I VIDEO

Login Digitrend s.r.l