mercoledì - 11 dicembre 2019

E tre! Dall’Mpa a Noi con l’Italia passando per Bianco e Forza Italia, Alessandro Porto cambia ancora

Nella confusione di facce note e meno note, tra big scesi all’ombra del Vulcano e dejà vu della campagna elettorale, una menzione a parte merita Alessandro Porto che in questi ultimi mesi ci ha abituati a rapidi “cambi di casacca”. Dopo essere stato per anni paladino dell’Mpa di Raffaele Lombardo, negli ultimi quattro anni era

Regionali: fuga da Bianco, Alessandro Porto a Forza Italia, Gianfranco Vullo con gli autonomisti…

E’ ormai più che un’emorragia, un vero e proprio fiume in piena quello che si sta verificando in Sicilia con l’avvicinarsi delle elezioni regionali del 5 novembre. In tanti stanno facendo armi e bagagli per andare a cercare una posizione altrove, ad occupare uno scranno dell’Assemblea Regionale Siciliana. Così succede che Alessandro Porto, fino adesso

Partecipate, capigruppo maggioranza: “Le scelte del sindaco all’insegna di competenza e professionalità”

Nota congiunta di Alessandro Porto (Con Bianco per Catania), Giovanni D’Avola (Pd), Daniele Bottino (Megafono) e Nuccio Lombardo (Articolo 4) sul rinnovo dei vertici delle società Partecipate.  “Il sindaco ha esercitato le sue prerogative guardando al bene della città senza pregiudizi. Se Fi e Iannitti parlano sorprendentemente la stessa lingua vuole dire chele  scelte sono

Login Digitrend s.r.l