Strepitoso “Mastro Austinu” di una pubblicità locale dei primi anni ’80, Gilberto era un attore appassionato, che ha fatto della catanesità il suo tratto inconfondibile, arricchito dalla somiglianza al mitico Angelo Musco alla cui recitazione dedicò gran parte della sua ricerca artistica. Pochi sanno che Gilberto Idonea, scomparso improvvisamente per un infarto a 72 anni, nasceva addirittura product manager della Olivetti a Milano poi abbandonata per seguire la sua vera grande passione. Fortunata la sua carriera concentrata sul teatro con stabili incursioni nel cinema, Malèna di Tornatore forse la più nota oltre a numerosi serial TV tra cui Il Commissario Montalbano. Un abbraccio alla famiglia, in particolare al figlio Alessandro che di Gilberto ha seguito le orme sul palcoscenico. Camera ardente a partire dalle 10.30 di sabato 6 ottobre al Metropolitan di Catania ed alle 16 i funersali nella chiesa di Santa Maria della Guardia.

Il cordoglio del sindaco di Catania Salvo Pogliese: “Con Gilberto Idonea la città di Catania perde uno dei suoi figli più apprezzati per il talento teatrale, la passione civile e l’amore per la Sicilia. Un’espressione artistica che ha varcato i confini nazionali, anche per la sua particolare rassomiglianza al grande Angelo Musco, tanto da divenire un testimonial della nostra isola e di Catania tra le comunità italiane nel mondo, dov’era amatissimo. Lascia un ricordo indelebile nella scuola teatrale catanese, che per cinquanta anni ha segnato con esibizioni straordinarie dalla grande carica emotiva, ma anche una prestigiosa eredità che il figlio Alessandro, giovane attore del Teatro Stabile, potrà raccogliere e testimoniare nella sua carriera.
Ai familiari tutti e a quanti hanno apprezzato da vicino le straordinarie doti di Gilberto Idonea, l’Amministrazione Comunale esprime il cordoglio a nome dell’intera comunità cittadina.”