Continuano gli attacchi alle colonnine per il pagamento della sosta ed il consigliere comunale Carmelo Coppolino chiede che venga applicata la mozione da lui presentata per l’installazione di sistemi di videosorveglianza che sarebbero anche utili per la sicurezza dei cittadini in generale.

Carmelo Coppolino

“L’allarme lo avevo lanciato già nel febbraio del 2017, portando in aula una mozione poi votata dai miei colleghi per impegnare l’amministrazione e il Consiglio di Amministrazione della Sostare a utilizzare l’utile dell’anno 2016/2017 per acquistare videosorveglianza per le colonnine Sostare”. Lo afferma Carmelo Coppolino, capogruppo di Catania futura in Consiglio comunale, che appena 7 mesi fa aveva evidenziato la necessità di controllare con l’occhio elettronico i parcometri presi di mira ripetutamente dai vandali.

“Credo – continua Coppolino – che investire in sorveglianza sia economicamente vantaggioso non solo per tutelare la spesa affrontata da Sostare e quindi dalla collettività, ma anche per sorvegliare le zone circostanti e fare in modo che ci possano essere immagini utili alle Forze dell’ordine per affrontare efficacemente un fenomeno disgustoso che crea problemi non solo all’azienda ma anche ai cittadini. Per questo mi rivolgo direttamente al presidente della Sostare, Luca Blasi – conclude – che, da quando si è insediato, ha fatto un ottimo lavoro, facendo economia e oltretutto organizzando meglio l’azienda, per valutare le indicazioni del consiglio comunale e fare in modo che possa essere utilizzata la videosorveglianza per tutelare parcometri e cittadini”.