La droga è stata sequestrata mentre l’arrestato associato al carcere di Catania Piazza Lanza

Nell’ambito dei servizi anticrimine disposti dal Comando Provinciale di Catania, per l’intera serata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Giarre hanno arrestato il 35enne Luca Sebastiano Perla, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Sottoposto dai militari a perquisizione personale è stato trovato in possesso di 20 dosi di “marijuana”, 4 grammi di “hashish”, ancora da dosare, 80 euro in contanti e vario materiale utilizzato per confezionare gli stupefacenti.

La perquisizione, estesa anche all’abitazione ha consentito di rinvenire, abilmente occultati nel giardino, altri 100 grammi di “marijuana”, suddivisa in dosi, e un bilancino di precisione. Nella
circostanza gli operanti hanno contestato al padre dell’arrestato lo stesso reato contestato al figlio poiché all’arrivo dei Carabinieri aveva sotterrato in giardino i 100 grammi di marijuana.

La droga è stata sequestrata mentre l’arrestato è stato associato al carcere di Catania Piazza Lanza.

Oltre a ciò è stata denunciata una 52enne ritenuta responsabile di furto aggravato. I militari, coadiuvati dai tecnici dell’Enel, hanno accertato che la stessa alimentava il proprio esercizio commerciale attraverso l’allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica.

Inoltre, durante il servizio, sono state controllate 38 persone, 16 veicoli ed elevate delle sanzioni al codice della strada per l’ammontare di 3.500 euro.