Continua il viaggio di SUD Press nel degrado catanese. Le segnalazioni di cittadini e consiglieri denunciano giornalmente l’inciviltà che fa da padrone a una città che non sa governare se stessa

“Siete dei porci”. Non usano eufemismi i residenti della centralissima via Luciano Scarabelli, parallela di via Caronda, per commentare la discarica abusiva vicina alle loro case.

A segnalare non solo i rifiuti selvaggiamente abbandonati ma anche il problema sicurezza sono i consiglieri della III Circoscrizione Dario Grasso e Alessandro Lagati. “L’area è pericolosa – ha commentato Grasso – soprattutto per i bambini, perché è recintata in modo approssimativo. Questo permette ai cittadini più incivili di gettare quotidianamente la spazzatura e potrebbe causare gravi incidenti se qualche bambino giocando cadesse nella cavità”.

Come si vede dalle foto, si tratta dell’ennesimo caso di irresponsabilità e immondezzaio nel cuore di Catania. In una città che prova con grandi difficoltà a voltare pagina verso una gestione più “decorosa” dei rifiuti, con un porta a porta che stenta a decollare, si vedono ancora scenari simili. Un cantiere in pieno centro trasformato in discarica.