Brutto passo falso del Catania che inciampa nella seconda sconfitta in campionato e la prima in casa nel derby con la Leonzio e permette al Lecce di allungare in classifica. Pari tra Monopoli e Reggina (prossima avversaria rossoazzurra)

Non ripetiamo Melfi 2” così Cristiano Lucarelli aveva twittato dopo la vittoria in casa del Siracusa e sabato sera al Massimino è andato incontro alla prima sconfitta tra le mura amiche. Tanta disperazione e tanti errori davanti agli oltre 14.000 spettatoti che hanno assistito ad una squadra senza gioco e senza idee punita da due contropiedi fulminei.

Lo stop degli etnei consente al Lecce di allungare a +4 in classifica dopo il pareggio della settimana scorsa contro l’Akragas. Non ne approfitta invece il Monopoli che fa “solo” 1-1 in Puglia contro la Reggina che sabato prossimo ospiterà capitan Biagianti e compagni. In coda bottino pieno del Fondi (reduce da 2 punti in otto giornate) che piega l’Andria 3-1 e piazza la seconda vittoria consecutiva. I biancoazzurri sono l’unica squadra a non aver ancora vinto nel girone meridionale insieme a Gavorrano (Girone A) e Modena (Girone B) Nel posticipo di ieri sera Trapani e Catanzaro hanno dato spettacolo nel pirotecnico 3-3. Siciliani adesso a pari punti della Virtus Francavilla e -4 dal Catania.

Nel prossimo week-end derby Leonzio-Akragas e scontro nei bassi fondi della classifica tra Fondi e Casertana con i padroni di casa intenzionati a riprendere quota. A riposare sarà il Matera.