Ancora una volta un triste quadro di San Cristoforo. Siamo in via Zuccarelli, traversa di via Belfiore, dove i cumuli di spazzatura per strada e i tombini otturati sono oramai all’ordine del giorno. 

Tra cattivi odori, rifiuti e persino eternit sparso per le vie alcune delle aree di San Cristoforo sono diventate impraticabili. Dopo le inchieste su via Toledovia Stella Polare e via Barcellona, continua il nostro viaggio nel degrado di Catania. Siamo in via Zuccarelli, dove sorge l’ex cinema Midulla- struttura fatiscente e abbandonata da anni- è nata una mini discarica a cielo aperto, frutto di numerosi e continui scarichi di materiale da gettar via.

La via, nonostante le numerose richieste di intervento, è diventata ricettacolo di immondizia e oltre a qualche sporadico e insufficiente intervento, non è mai stata presa un’opportuna soluzione. Gettati direttamente sull’asfalto della via è infatti possibile trovare sanitari, buste di plastica, detriti, scatoloni, cartoni, mobili, elettrodomestici, rifiuti organici e molto altro ancora.

Incuria, abbandono e noncuranza: queste le prime parole che verrebbero attraversando la via. La cosa che più sbalordisce è che lo stato di degrado di via Zuccarelli-diventata sempre più spenta a causa dei rifiuti di qualsiasi tipo che la riempiono – è da sempre conosciuto ma, nonostante ciò, non è stato preso alcun tipo di provvedimento.

L’area è da sempre utilizzata come grande discarica a cielo aperto e la presenza di rifiuti, problema non recente, causa molti disagi agli abitanti del quartiere che lamentano la scarsa attenzione nei loro confronti. La disastrosa condizione di via Zuccarelli va avanti da moltissimo tempo ormai e- come ci dice il presidente della I Municipalità, Salvo Romano, ” la riqualificazione della nostra città si ottiene attraverso piccoli ma concreti passi. Uno dei tanti è rappresentato dalla individuazione delle criticità igienico sanitari e di sicurezza nei quartieri maggiormente a rischio, che di fatto sono totalmente dimenticati. Come la discarica di via Toledo, via Barcellona e altre micro discariche. Prestare una maggiore attenzione significa abituare i cittadini ad un maggiore rispetto verso le istituzioni.”

Le condizioni igienico-sanitario della via e della zona in generale sono disastrose e l’area, come le molte altre di cui ci siamo occupati, sembra essere stata dimenticata. A San Cristoforo le micro discariche a cielo aperto aumentano ogni giorno e la situazione è diventata, oltre che indecorosa Catania, pericolosa per l’incolumità dei residenti che lamentano da tempo la condizione. 

Proprio ieri, dopo diverse segnalazioni da parte della Municipalità, l’area è stata pulita. A commentare è ancora il presidente Romano.

“Ringraziamo gli uffici preposti e la ditta Oikos, che si è recata in via Zuccarelli al fine di togliere i cumuli di spazzatura che di fatto costituivano un potenziale pericolo di incendi per le abitazioni vicine e pregiudicavano le condizioni igienico sanitarie della zona, ma- prosegue- l’intensione del consiglio di Circoscrizione è di concordare gli indirizzi politici con gli Assessori preposti Avv. Rosario D’Agata all’ecologia ed ing. Luigi Bosco alle Manutenzioni, al fine di trovare le opportune soluzioni, quali la chiusura della strada, che di fatto si presta a tale iniziativa e la presenza di vigili urbani o telecamere per evitare nel futuro il ripetersi di queste situazioni di degrado, che di fatto crea una discarica a cielo aperto.”