“Una scelta di questo tipo potrebbe determinare un gravissimo impoverimento dei territori coinvolti e di quelli limitrofi in considerazione del venir meno di un’istituzione importante che opera da decenni sul territorio, dando agli studenti importanti opportunità formative e di lavoro. Per questi motivi, la battaglia dei conservatori diventa anche quella dei comuni siciliani”.

Lo hanno detto Leoluca Orlando e Mario Emanuele Alvano, rispettivamente presidente e segretario generale dell’AnciSicilia, commentando la notizia secondo cui nella legge di bilancio sarebbero a rischio le risorse che accompagnano l’emendamento per la statizzazione degli istituti superiori di studi musicali.

“Mi auguro – ha concluso Orlando – che prevalga il buon senso e che si restituiscano le risorse giuste e necessarie per mantenere in vita tali istituzioni che assicurano . come confermato dalla ministra Valeria Fedeli – la diffusione capillare dell’arte e della musica, salvaguardano il nostro patrimonio culturale e coltivano giovani talenti”.