La fontana, che si trova sul lato sud di Piazza Duomo a Catania, è finalmente ripartita dopo qualche tempo, grazie ai lavori voluti dal Sindaco Salvo Pogliese


L’opera rappresenta il fiume Amenano, come un giovane che tiene una cornucopia dalla quale fuoriesce dell’acqua che si versa in una vasca dal bordo bombato. Fu costruita nel 1867 dal maestro napoletano Tito Angelini in marmo di Carrara.

La denominazione in dialetto siciliano dell’opera,“acqua a linzolu”, si deve all’effetto a cascata che produce l’acqua tracimando dalla vasca, simile appunto ad un lenzuolo.

Sotto la fontana scorre un fiume, circa due metri sotto la piazza, che accoglie l’acqua della fontana. Alle spalle di questa poi, una scalinata in pietra vulcanica, conduce allo storico e famoso mercato ittico catanese, la Pescheria, che da oggi ha nuovamente attiva la fontana che funge da ingresso simbolico.