Aveva destato allarme la notizia che sarebbe stata smontata la tenda da 100 mq in pazza della Repubblica che ha consentito il ricovero a diverse decine di senza tetto in percolo a causa della forte ondata di freddo. Il comune è intervenuto garantendo il prosieguo dell’assistenza. Attivi i numeri di emergenza per segnalare persone in difficoltà.

Il sindaco Bianco, “Operativo fin quando le condizioni climatiche lo imporranno”. Oggi e almeno per altri due giorni rimarrà in funzione in piazza della Repubblica la grande tenda pneumatica riscaldata di cento metri quadrati montata dalla Croce rossa italiana. I posti, inizialmente trenta, sono stati aumentati fino a 45. L’assessore Villari, “Molte le richieste per poter dormire al coperto, stiamo studiando anche altre soluzioni”

“Finché le condizioni climatiche lo imporranno, resterà operativo il nostro programma per dare ricovero alle persone che non hanno fissa dimora e voglio ringraziare tutti coloro i quali stanno lavorando con questo fine a cominciare dalla Cri”.

Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco confermando che tutte le misure prese nei giorni scorsi continueranno a essere attuate, con il coordinamento del Comune, da istituzioni e volontari.

Il Sindaco è intervenuto personalmente per ottenere che oggi e almeno per altri due giorni rimanga in funzione in piazza della Repubblica la grande tenda pneumatica riscaldata di cento metri quadrati montata dalla Croce rossa italiana.

I posti, inizialmente trenta, sono stati aumentati fino a 45.

In questi giorni non sarà invece possibile utilizzare il deposito bagagli della Stazione centrale, mentre resteranno aperti la Casa del Volontariato di Librino e anche le strutture stabili, gruppi appartamento e piccoli dormitori, gestiti da gruppi di volontariato.
“Con la pioggia – ha detto l’assessore al Welfare Angelo Villari – abbiamo avuto un incremento di richieste per poter dormire al coperto e e stiamo studiando anche altre soluzioni. Come nei giorni scorsi anche ieri hanno avuto assistenza, tra fornitura di pasti caldi e ricoveri, più di cento persone. Altrettanti i volontari impegnati nei vari servizi, compreso l’accompagnamento in automobile nei presidi di ricovero dei senza tetto, alcuni dei quali passavano la notte davanti al Pronto soccorso del Garibaldi”. 
Se dovessero notare persone in difficoltà i cittadini possono continuare a chiamare il Centro Segnalazione Emergenze del Comune  (al numero 095484000) e a quello della Croce rossa (095477151).