Massimo Catania, di 46 anni, Carmelo Di Mauro, di 51, entrambi catanesi, sono stati arrestati dai carabinieri del nucleo operativo della Compagnia di Catania piazza Dante. Sarebbero gli autori di tre rapine a mano armata messe a segno tra ottobre e novembre dell’anno scorso

Sarebbero gli autori di tre rapine a mano armata messe a segno tra ottobre e novembre dell’anno scorso ai danni degli uffici postali Piazza Santa Maria del Carmelo a Catania e  Piazza Tivoli a Tremestieri Etneo nonché in un deposito di prodotti dolciari di Via Santissima Trinità sempre nel capoluogo etneo. 

Massimo Catania, di 46 anni, Carmelo Di Mauro, di 51, entrambi catanesi, sono stati arrestati dai carabinieri del nucleo operativo della Compagnia di Catania piazza Dante. 

I due avrebbero agito con l’aiuto di un altro catanese, il 25enne Benedetto Costanzo, arrestato il 14 gennaio scorso. Ad inchiodarli i filmati, le testimonianze e le comparazioni somatiche effettuate nel corso delle indagini dai carabinieri. 

Il 46enne, già domiciliari per altra causa, è stato rintracciato nella propria abitazione ed associato nel carcere di Piazza Lanza, mentre al 51enne il provvedimento è stato notificato dai Carabinieri della Compagnia di Gallarate (VA) nel carcere Busto Arsizio (VA), dove lo stesso è ristretto per un altro reato.