Il  Comune rende noto che da lunedi 13 marzo 2017 non vi sarà più alcuna tolleranza nei confronti di chi sbaglia il giorno di  consegna dei rifiuti differenziati. Questi ultimi non saranno ritirati finché non si risalirà ai trasgressori, che saranno sanzionati con multe che andranno da un minimo di 25 a un massimo di 500 euro, fino a raggiungere i tremila euro e oltre in caso di abbandono di rifiuti  pericolosi.

Ormai dal giugno del 2016 sui sacchetti conferiti in maniera errata vengono apposti adesivi di colore rosso con la dicitura “Rifiuto non  conforme”.

L’assessore all’Ecologia Rosario D’Agata ha ricordato come nel  novembre dello scorso anno fosse partita una campagna di sensibilizzazione della cittadinanza con incontri nelle scuole e in alcune parrocchie dell’area interessata alla Differenziata.

A studenti e cittadini è stato spiegato che differenziare i rifiuti comporta risparmi personali e collettivi. La campagna d’informazione è stata utile perché non tutti  sapevano che, portando i rifiuti nelle due isole ecologiche di Catania, in viale Tirreno e in via Maria Gianni a Picanello, è possibile ottenere una riduzione nel pagamento della Tari.

Nel corso degli incontri è stato sottolineato inoltre quanto sia  importante che i cittadini rispettino il calendario e conferiscano i rifiuti non contaminandoli, come a volte avviene.

Nella parte della  Città – circa un terzo – direttamente gestita dal Comune, la raccolta porta a porta, viene effettuata con la collaborazione del Conai dal novembre del 2015.

Il calendario della Differenziata  prevede, per  le famiglie, che l’umido venga raccolto nelle giornate di  martedì, giovedì e sabato. Il lunedì verrà raccolta l’indifferenziata, il mercoledì la carta, il venerdì la plastica e i metalli, e la domenica il vetro. I rifiuti andranno posti fuori dalle abitazioni dalle ore 20 alle ore 22.30.