Le nostre valutazioni sono ormai note e lo saranno ancora di più nei prossimi giorni, questa è solo un boutade che spieghiamo per i non avvezzi: il figlio Vasco (come sappiamo beneficiario di contributi della Camera di Commercio di cui il padre è presidente) attacca su FB Di Maio ed il governo centrale (e ci può stare) che tartassa di tasse i poveri italiani, dimenticando che il suo caro papà alle imprese catanesi le ha aumentate in un colpo solo del 50%!  Non si chiede decenza e nemmeno coerenza, ma almeno prudenza?