Il Gup Santino Mirabella sceglie il rinvio a giudizio per Giuseppe Virlinzi, l’ex giudice Filippo Impellomeni e gli altri 3 imputati nel processo per corruzione. La prima udienza è stata fissata per il 27 ottobre 2017

A nulla sono servite del dichiarazioni spontanee presentate in aula da Filippo Impellomeni. L’ex giudice durante l’udienza preliminare,  davanti al Gup Santino Mirabella, ha cercato di chiarire la sua posizione, spiegando di non aver mai agito a favore di Giuseppe Virlinzi e di non aver così usufruito indebitamente di varie auto della concessionaria Virauto.

Il giudice Mirabella ha deciso dunque di accettare la richiesta di rinvio a giudizio avanzata dal pm Tiziana Laudani. La prima udienza è fissata per il prossimo 27 ottobre 2017, presso la Terza Sezione Penale del Tribunale di Catania.

Giuseppe Virlinzi, proprietario della concessionaria, attualmente ai domiciliari, insieme al direttore commerciale Agatino Micalizio e al commercialista Giovanni La Rocca, dovranno rispondere di corruzione nei confronti di Filippo Impellomeni. Per l’ex giudice Impellomeni e l’ex cancelliere Antonino Toscano resta l’accusa di aver redatto velocemente delle sentenze a favore dell’imprenditore catanese.