La Guardia di Finanza di Siracusa ha effettuato un’importante operazione denominata “Port Utility” a contrasto degli illeciti in materia di spesa pubblica e alle condotte che turbano la regolarita’ degli appalti. 6 misure cautelari e sequestri per oltre 1 milione di euro. Al centro dell’affaire appalti per infrastrutture gestiti dall’Autorità Portuale di Augusta e Catania.

Svelato un articolato sistema di alterazione delle gare d’appalto bandite dall’autorità portuale di augusta per la realizzazione di importanti opere infrastrutturali del locale porto commerciale finanziato con contributi nazionali e comunitari.

In mattinata il Procuratore Aggiunto dott. Fabio Scavone, con il Sostituto Procuratore Tommaso Pagano, il Comandante Provinciale col. t.st Luca De Simone e il comandante del nucleo PEF ten. col. Antonino Sciabarrà forniranno i dettagli dell’inchiesta.