Il coordinatore provinciale di Forza Italia ed europarlamentare Salvo Pogliese avrebbe già sciolto la riserva anche se non c’è ancora nulla di ufficiale: sarà il candidato sindaco del centrodestra nella corsa a Palazzo degli Elefanti. Fonti a lui molto vicine non confermano ma neanche smentiscono e a denti stretti ammettono che la notizia è concreta. A confermarlo, fra l’altro, ci sarebbero una serie di incontri che il giovane leader di Forza Italia starebbe effettuando in questi giorni. Oggi, con la scusa dell’arrivo a Catania della delegazione della Commissione Trasporti e Turismo al Parlamento Europeo, di cui fa parte, vedrà anche i vertici della Sac, del porto e poi una visita a Palazzo degli Elefanti con il sindaco (autoricandidatosi per un altro mandato), alla presenza dell’assessore regionale ai Trasporti Marco Falcone, esponente del partito di Berlusconi a Catania

La presenza di Pogliese in città, insomma, è sempre più “visibile” sebbene si aspetti l’esito delle elezioni politiche per dare fuoco alle polveri e lanciare la candidatura. Per adesso c’è da impegnarsi sul fronte nazionale benché Forza Italia catanese abbia una presenza ridotta rispetto alle aspettative, e lo stesso Pogliese è stato tenuto fuori dalle liste in quanto parlamentare, secondo le regole del partito. Gli unici due rappresentanti berlusconiani etnei sono Basilio Catanoso candidato nel collegio uninominale di Acireale per la Camera e Dario Daidone candidato in lista nel proporzionale.

Bottino magro che tuttavia preluderebbe al via libera per un candidato sindaco di Forza Italia forte e riconosciuto alle elezioni amministrative etnee, probabilmente il solo in grado di strappare la poltrona a Bianco e di non farci arrivare nemmeno Emiliano Abramo, leader siciliano della Comunità di Sant’Egidio, sceso in campo qualche settimana fa come rappresentante di un movimento civico sostenuto da ambienti cattolici.

Proprio quest’ultimo, intanto, continua a lavorare aspettando di capire chi sarà il suo vero competitor che, a quanto pare, non sarebbe Bianco. Il suo staff, nel quale c’è anche Giuseppe Idonea, ex esperto di Bianco e consulente per la comunicazione nella campagna elettorale del sindaco nel 2013, sta già approntando il comitato elettorale che aprirà a giorni nell’ex cinema Reale di via Crispi, accanto all’ex pretura. Si chiamerà “Casa Abramo”?