L’assessore  Girlando, “Eravamo in attesa della comunicazione perché la richiesta di  chiarimenti, che  riguardano anche alcuni elementi costitutivi del  Piano, era già emersa nel corso dell’ultima audizione con la  magistratura contabile. Gli uffici sono già al lavoro per approntare la  documentazione e saremo in grado presto di fornire risposte esaurienti”

Il  Comune di Catania ha ricevuto dalla Corte dei Conti una richiesta di  documenti a proposito di alcuni chiarimenti riguardanti il Piano di rientro. “Eravamo in attesa di questa comunicazione – ha spiegato  l’assessore al Bilancio Giuseppe Girlando – perché la richiesta di  chiarimenti era già emersa dell’ultima audizione con la magistratura  contabile. Per questo gli uffici della Ragioneria sono già da tempo al  lavoro per approntare la corposa documentazione che ci è stata adesso  ufficialmente richiesta.

Ritengo che, nonostante i problemi registrati  dalla macchina amministrativa comunale per via dell’esiguità del  personale e della mancanza di figure apicali come quella del Ragioniere  generale, forniremo presto tutte le risposte richieste dai magistrati  contabili”.
Girlando ha sottolineato che, come emerso nell’ultima  seduta con la Corte dei Conti, “i rilievi riguardano anche alcuni  elementi costitutivi del Piano di riequilibrio redatto tre anni fa e a  questo proposito stiamo valutando, qualora fosse possibile, di operare  eventuali aggiornamenti”.

“Per il momento però – ha concluso  l’Assessore -, soprattutto per un doveroso rispetto nei confronti della  magistratura contabile con la quale abbiamo sempre strettamente  collaborato, non è opportuno anticipare nulla. Parleremo dunque nei  dettagli della documentazione non appena questa sarà stata inviata alla  Corte dei Conti”.