Operazione dei carabinieri in uno stabile tra viale Regione siciliana e il quartiere Cruillas. In manette tre persone, In due borsoni rinvenuti 830 grammi di hashish, 676 bustine contenenti circa 1100 grammi di marijuana e il materiale per il confezionamento delle dosi

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Palermo, hanno arrestato tre persone con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti: si tratta di due conviventi, Alessandro Avella, di  34 anni, volto noto alle forze dell’ordine, e Caterina Vella, di 35, e suo fratello Samuele Cardinale, di 20.

 I Carabinieri, appena aperto il portone di ingresso di uno stabile in via Buzzanca (tra viale Regione Siciliana ed il quartiere Cruillas), abitato esclusivamente dai tre, hanno rinvenuto un bauletto con 8 dosi di marijuana ed altrettante di hashish.

Durante il tragitto verso l’abitazione dell’Avella, i militari impiegati nella cinturazione della palazzina, hanno sentito provenire dal retro dello stabile, in corrispondenza di una finestra con le sbarre in ferro, alcuni rumori seguiti da due tonfi.

Giunti nell’appartamento, i militari hanno scoperto un pozzo luce al di sotto dell’appartamento, all’interno del quale erano state lanciate due borse contenenti 556 involucri contenenti circa 830 grammi di hashish e 676 bustine contenenti circa 1100 grammi di marijuana. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di rinvenire e sequestrare circa 100 bustine di plastica e 50 circa di carta stagnola, vari attrezzi utilizzati per il confezionamento, mentre un vaso di fiori conteneva la somma di 500 euro.