Le manette ai polsi sono scattate di Francesco Arena, catanese di 22 anni. I carabinieri lo hanno sorpreso a spacciare tra la via Plaja e la via Ortolani, nel quartiere di San Cristoforo

Nascondeva la droga da spacciare in un cassonetto dei rifiuti. Sotterfugio che però non gli evitato l’arresto. Le manette ai polsi sono scattate di Francesco Arena, catanese di 22 anni. E’ accusato di spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

I carabinieri della carabinieri della compagnia di Piazza Dante lo hanno sorpreso nel quartiere di San Cristoforo, posizionato tra la Via Plaja e la Via Ortolani, nel momento in cui vendeva droga ad alcuni assuntori prelevando, di volta in volta, le dosi all’interno di un cassonetto per la raccolta dei rifiuti.

Il giovane pusher, bloccato e perquisito, è stato trovato in possesso di 95 euro in contanti, presumibilmente incassati dalla vendita della droga e di 12 dosi di marijuana pronte ad essere piazzate. La droga ed il denaro sono stati sequestrati.