I carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Paternò (Ct) hanno arrestato Giorgio Grasso, di 40 anni. L’ingente quantitativo di droga lavorato ed immesso nel mercato dello spaccio avrebbe fruttato oltre 60 mila euro

Nascondeva nel garage di casa 19 chili di marijuana. Con l’accusa di detenzione illecita di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Paternò (Ct) hanno arrestato Giorgio Grasso, di 40 anni. 

Ieri seri, i militari dell’Arma hanno eseguito una perquisizione domiciliare nell’abitazione dell’uomo estendendola anche nel garage di sua pertinenza dove sono stati rinvenuti, adagiate in alcuni teli, 19 chili di marijuana, ancora in fase di essiccazione. L’ingente quantitativo di stupefacente lavorato ed immesso nel mercato dello spaccio avrebbe fruttato al 40enne oltre 60 mila euro. 

L’arrestato è stato trattenuto in una camera di sicurezza dell’Arma in attesa di essere giudicato con rito direttissimo, come disposto dall’autorità giudiziaria.