Lo scorso 27 dicembre immancabile comunicato dell’Ufficio Stampa ombra del Comune di Catania con tanto di foto e titolo alla Totò: “Il sindaco Bianco ha fatto gli auguri alla Multiservizi”. Evidentemente non erano compresi gli auguri di Pasqua, infatti oggi, 9 aprile 2018, a 90 giorni di distanza, il comunicato della CISL che denuncia come alla Multiservizi non pagano neanche lo stipendio e in cassa non c’è un centesimo: AUGURI…DAL SINDACO!

Mettiamo a confronto i due comunicati, quello del 27 dicembre del sindaco Bianco e quello a 90 giorni di distanza del sindacato CISL del 9 aprile. Precisiamo che la foto di copertina è quella allegata al comunicato del 27: evviva gli auguri.


Ufficio Stampa – Comune di Catania – 27.12.2017

“Il sindaco Bianco ha fatto gli auguri alla Multiservizi”

Il sindaco di Catania Enzo Bianco si è recato nella sede della Multiservizi per fare gli auguri di Buone Feste ai lavoratori dell’azienda. Presente il presidente del Cda Giovanni Giacalone e i consiglieri Sebastiano Gazzo (che nel frattempo si è però dimesso in data 23 marzo, ndr) e Francesca Giuffrida.
Il Sindaco Bianco ha ringraziato la dirigenza ed i lavoratori per l’impegno e la passione, manifestando apprezzamento per la professionalità dimostrata dai dipendenti.
Il Sindaco ha sottolineato come l’azienda si sia ormai risollevata, dopo aver rischiato il default, grazie al lavoro di squadra tra management, amministrazione comunale e organizzazioni sindacali e al senso di responsabilità dei lavoratori: hanno tutti consapevolmente dimostrato di essere coscienti come il futuro della Multiservizi sia nelle proprie mani. Un percorso comune che, dopo i tanti ostacoli superati, prospetta un 2018 sereno e pieno di positive aspettative.
Il sindaco Bianco e il presidente Giacalone hanno inoltre annunciato tra la soddisfazione dei lavoratori che dopo tanti anni gli stipendi di dicembre sono stati pagati prima di Natale.
Catania Multiservizi S.p.A. è una Società partecipata al 100% dal Comune di Catania. Costituita nell’agosto 1997, è operativa dal giugno 1998.
La “missione” affidata dall’azionista è: “La produzione di servizi di qualità in un’ottica di efficienza – efficacia – economicità e insieme stabilizzazione, promozione e sviluppo dell’occupazione e delle risorse umane”. Catania Multiservizi svolge attività di: pulizia e disinfezione, custodia non armata, manutenzione del verde, manutenzione strade, servizi manutentivi e traslochi.”


Il comunicato integrale della CISL del 9 aprile 2018

 

Non pagato lo stipendio di marzo

MULTISERVIZI, DA DOMANI PROCLAMATO LO STATO DI AGITAZIONE

Rita Ponzo (Fisascat Catania): «Nelle casse dell’azienda non c’è un centesimo e al Comune non c’è chi firma i mandati»

Catania, 9 aprile 2018 – I lavoratori della Multiservizi, azienda partecipata del Comune di Catania, da domani proclameranno lo stato di agitazione a causa del mancato pagamento dello stipendio di marzo. A tutt’oggi infatti la ragioneria comunale non ha firmato i mandati di pagamento.

«Abbiamo avuto conferma dal presidente Giovanni Giacalone – afferma Rita Ponzo, segretaria generale della Fisascat Cisl di Catania – che nelle casse della Multiservizi non c’è un centesimo e quindi è necessario che sia la ragioneria comunale a firmare i mandati. Solo in questo caso si potranno pagare gli stipendi».

«Non c’è stata neanche l’usuale anticipazione dovuta alla concomitanza delle festività pasquali – aggiunge Ponzo – per cui i lavoratori si sono trovati senza stipendio proprio nel periodo festivo. Siamo preoccupati perché nel frattempo non arrivano segnali dal Comune e se la situazione non si sbloccherà i lavoratori sono pronti a scendere in piazza e protestare».