18 chili di marijuana sono stati sequestrati dai finanzieri della città peloritana

Importante operazione antidroga della Guardia di Finanza che a Messina ha fermato un trafficante sottraendogli ben 18 chili di marijuana.

I finanzieri del Gruppo di Messina, nei giorni scorsi, hanno infatti individuato un soggetto italiano di ventotto anni che era partito dalla Lombardia e si era imbarcato con la propria autovettura a Villa S. Giovanni, sbarcando poi nella città peloritana. Quest’ultimo dava evidenti segni di agitazione al momento di un controllo di routine effettuato dagli uomini delle Fiamme Gialle, che disponevano anche di una unità cinofila.

I militari, anche sulla scorta di precedenti in materia di stupefacenti della persona fermata hanno effettuato un approfondito controllo del veicolo. Dopo una minuziosa perquisizione, gli uomini della Guardia di Finanza sono riusciti a scoprire nel vano bagagli quattro involucri ben occultati, appositamente confezionati per cercare di sfuggire al fiuto dei cani antidroga, contenenti marijuana di ottima qualità.

Tale sostanza una volta immessa sul mercato avrebbe fruttato quasi centomila euro. Il trafficante, originario di Palermo, è stato arrestato e condotto presso la casa circondariale Gazzi di Messina, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.