Tolti dal mercato oltre 250.000 prodotti pericolosi tra luminarie natalizie, addobbi per presepe, materiale elettrico, altri accessori e giocattoli.

Il Natale è ormai passato, la caccia ai regali e agli addobbi per la casa è terminata ma non si sono fermati i finanzieri del Gruppo di Messina che continuano a lavorare, controllando esercizi commerciali responsabili di aver messo in vendita merce pericolosa.

Nei giorni scorsi, i militari del Nucleo Mobile hanno sottoposto a sequestro oltre 250.000 prodotti tra luminarie natalizie, addobbi per presepe, materiale elettrico, altri accessori e giocattoli risultati privi dei certificati di origine e dei requisiti di conformità e sicurezza prescritti dal codice del consumo.

La merce sequestrata era destinata ad un’ampia platea di consumatori ed una volta immessa sul mercato, avrebbe fruttato circa 50.000 euro. I prodotti in questione erano del tutto sprovvisti delle prescritte istruzioni per l’uso e delle informazioni sulla composizione chimica, le caratteristiche tecniche, la produzione ed il confezionamento, elementi necessari a consentire una valutazione degli eventuali effetti dannosi, nonché ad assicurare i minimi standard di funzionamento per quei prodotti alimentati ad elettricità. Inoltre, su alcuni articoli è risultata apposta una marcatura “CE” irregolare.

I militari, oltre a sottoporre a sequestro i beni hanno proceduto alle previste contestazioni amministrative a carico di tre responsabili.