Finalmente a Catania un evento davvero originale che durerà sino all’8 di settembre. La corte dell’ex Monastero di Santa Chiara trasformata in teatro sotto le stelle e tanti artisti sul palco per stupire ed incantare. Il Sicily Magic Fest comincia alla grande per un’ intera settimana di spettacoli, master class ed eventi…magici. Domenica 1 settembre la seconda giornata, alle 18 le performance del club magico messinese ed alle 20 grande spettacolo con il Mago Daniel. Ogni giorno al GAM di via Castello Ursino 32 angolo via Transito.

Carte, corde e palline. Paillette e cravatte colorate. Oggi la grande “scatola magica” della Galleria d’Arte Moderna di Catania ha aperto ufficialmente le porte al Sicily Magic Fest ed è stato un successo.

Ci sono ancora otto giorni da vivere e da godere, ma l‘obiettivo di essere un tributo all’illusionismo siciliano è già centrato.

Con il suo festival, il Mago Dimis è riuscito infatti a far convergere a Catania oltre 30 artisti che, al di là dello spazio riservato ad ognuno negli spettacoli sul palco, stanno regalando agli spettatori qualcosa di più di un semplice show.

La distanza col pubblico si annulla e mentre la magia si moltiplica. Così, passeggiando per i corridoi della galleria vi capiterà di incontrare maghi intenti ad eseguire spettacolari routine con un semplice mazzo di carte, o altri disposti a raccontarvi chi sono quei grandi artisti del passato che vedete nelle foto sulle pareti della mostra “I grandi illusionisti di sempre”.

La vera magia è la condivisione. E la passione per questa antica arte che emerge ad ogni passo all’interno della GAM.

Il Galà d’Apertura, magistralmente condotto da Vittoria Marletta ha visto alternarsi sul palco Francesco Giuffrida, Max Licandro e Sathor, al secolo Roberto Lo Nigro.
Tre artisti con tre identità forti e tre generi profondamente diversi: “L’idea – spiega il Mago Dimis – è consentire al pubblico di conoscere quest’antica arte in tutte le sue sfaccettature e farlo innamorare di essa. Abbiamo bisogno di nuova linfa: di nuovi artisti e di pubblico curioso”.

Tantissimi i bambini presenti che tra i laboratori a tema e la mostre sulle illusioni ottiche e sonore realizzata dal Ludum hanno iniziato ad assaporare l’atmosfera magica del Festival.

Il compito di tagliare idealmente il nastro del Sicily Magic Fest è toccato a Francesco Scimemi, con la sua magia irriverente e scanzonata: un personaggio nella vita ancor più che sul palco.

A lui il premio “Sicilian Illusionist Award” per aver fatto volare alto il nome della magia siciliana.
Domani iniziano i corsi di magia per bambini con la Maga Benny, il Close up del Club Magico Messinese per gli adulti mentre ad attendere tutto il pubblico per lo show serale ci sarà un altro pezzo di Sicilia: il Mago Daniel, Daniele Civello.