Sarebbe l’insegnate dell’Istituto musicale Vincenzo Bellini di Catania il candidato sindaco del capoluogo etneo per il Movimento 5 stelle alle prossime amministrative di giugno. A sceglierlo sono stati gli attivisti del movimento di Beppe Grillo con una votazione che si è svolta nel corso del “Meetup” dei simpatizzanti in via Filocomo, sede dove si riuniscono i pentastellati catanesi

Grasso ha ottenuto 18 voti contro i 17 della “rivale”, l’avvocato quarantenne dell’Università Matilde Montaudo il cui nome era circolato nei giorni scorsi come possibile favorita nella corsa verso Palazzo degli Elefanti.

Grasso quindi ha battuto Montaudo per un solo voto ma c’è stata anche una scheda annullata.

Giovanni Grasso, sessantenne, insegna teoria e tecnica dell’interpretazione scenica al Bellini. Dal suo profilo Facebook si apprende che ha studiato nella facoltà di Economia e Commercio e che si è diplomato all’Istituto Principe Umberto di Catania.

Non un politico dunque, ma una figura scelta nella cosiddetta “società civile”, come nel classico stile del Movimento 5 Stelle.