Grande soddisfazione per il debutto sold out della produzione del Taormina Opera Festival che con la direzione artistica del maestro Davide Dellisanti ha portato al Palacio de Formacion y Cogreso de Fuerteventura il capolavoro verdiano già rappresentato questa estate a Taormina, in quell’occasione con le sontuose scene realizzate dall’azienda tutta catanese ed ormai tra le più importanti del Mediterraeeo “La Bottega Fantastica” ed una formidabile Marianna Cappellani nel ruolo soprano di Aida.

La lirica, tra i prodotti italiani d’eccellenza, è certamente tra i più eccellenti, ammirato ed invidiato in tutto il mondo per quanto bistrattato in patria da amministratori incompetenti che continuano in maniera criminale a sottrargli risorse per destinarle alle più infime sagre paesane sulle quali basano le loro patetiche campagne elettorali.

Lasciamo perdere, oggi raccontiamo di una cosa bella.

Nei giorni scorsi ha debuttato con grande successo nella cittadina spagnola di Fuerteventura l’edizione dell’Aida, prodotta dal Taormina Opera Stars, che questa estate ha riempito il Teatro Antico di Taormina, cui si riferiscono le immagini, con un tutto esaurito come non si vedeva da tempo.

Sontuose e perfettamente integrate con lo scenario unico del teatro taorminese gli allestimenti realizzati da un’altra eccellenza tutta catanese, la Bottega Fantastica di Daniele Barbera, ormai una delle più importanti realtà italiane del settore, con una squadra di artigiani specializzati nell’arte dell’allestimento scenico di prim’ordine e con in magazzino un amplissimo repertorio di opere già pronte per essere messe in scena.

In Spagna è volato il cast internazionale con il soprano Marianna Cappellani applauditissima Aida ed il baritono Andrea Carnevale nel ruolo di Amonasro.

Jose Conception si è cimentato nel ruolo di Radames, Ines Olabarria ha interpretato Amneris mentre Ramphis ha preso la voce di Munkyu Park.

Interessante sinergia tra il coro  dell’Università delle Canarie che si è ben integrato con l’ormai consolidata orchestra del Taormina Opera Stars diretta per l’occasione dal direttore Davide Crescenzi.

Grande soddisfazione per il direttore artistico del Taormina Opera Stars, il maestro Davide Dellisanti, che è già all’opera per garantire un nuovo successo per la prossima stagione estiva del Teatro Antico di Taormina per la quale sembra sia in cantiere uno strepitoso allestimento della celeberrima opera di Bizet “Carmen”.

Purtroppo bisogna registrare l’inadeguatezza di quelle istituzioni che dovrebbero sostenere queste iniziative quantomeno consentendo una serena programmazione, garantendo una gestione intelligente e condivisa delle date e delle produzioni, in modo tale che questi eventi possano rappresentare strumenti di attrazione per quel turismo culturale di alto standing che in altre realtà  arricchisce interi territori, creando uno straordinario indotto in termini di occupazione e ritorni economici oltre che d’immagine per l’intera comunità.

Speriamo che con il nuovo governo regionale, che ha la responsabilità dei vari siti, chi ne avrà la responsabilità cominci a capire che i gioielli ereditati vanno rispettati e ben promossi.