Il Giornale che pubblica una notizia e scatena l'inferno

sudpresslogo
sudpresslogo

CONTATTI

MENU

CONTATTI

MENU

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

IN EVIDENZA

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

Libera l'ex assessore Barbara MirabellaCatania, una città che non ha cura di niente: perde anche l'Amatori RugbyIl Talk di Sudpress in diretta alle 18: "Il nostro mare, da gioia a pena"Operazione antimafia "Sangue blu": per la DDA è Francesco Napoli il capo della cosca Ercolano-SantapaolaARRESTATO IL "RESPONSABILE PROVINCIALE" DELLA COSCA SANTAPAOLA-ERCOLANOIl programma di Giorgia Meloni "Per l'Italia - Accordo quadro per il governo di centro destra"Elezioni Regionali, tutte le preferenze nel collegio di CataniaIl commiato di Stefania Prestigiacomo, la vittima più illustre del sistema elettorale "roulette russa"Regionali, alle 7 spoglio ancora in corso: affluenza drammatica al 48%, Schifani verso la presidenza, tutte le preferenzeLes jeux sont faits (?): l'Italia va a destra, astensione senza precedenti al 36%

A piazza Duca di Genova sta succedendo qualcosa sotto il naso di tutti?

02-07-2020 02:59

Pierluigi Di Rosa

Cronaca,

A piazza Duca di Genova sta succedendo qualcosa sotto il naso di tutti?

In realtà adesso si chiama piazza Cardinale Pappalardo, ma resta più nota come "Duca di Genova" e nei giorni scorsi abbiamo ricevuto una segnalazione.

illeggibile-.png


In realtà adesso si chiama piazza Cardinale Pappalardo, ma resta più nota come "Duca di Genova" e nei giorni scorsi abbiamo ricevuto una segnalazione...


"Gentile direttore, questo è quel che  succede in Piazza Cardinale Pappalardo forse più nota come Piazza Duca di Genova. Mi rendo conto che oggi, con i valori immobiliari che ci sono in città, ci vuole un minimo di elasticità per consentire la sostenibilità economica nel ristrutturare dei palazzi che altrimenti resterebbero abbandonati, ma da qui a far demolire un palazzo di 2 piani, Palazzo Hernandez, per farne elevare al momento 4, e ancora non si sono fermati, forse ce ne corre. La questione è allarmante perchè è tutto avvolto in un'aurea misteriosa. Vorrei sottolineare che il palazzo è uno dei pià antichi della città con uno scalone del Vaccarini."

La segnalazione appare subito meritevole di attenzione e gliela diamo.


Il Palazzo Hernandez, nel suo affaccio sulla ex piazza Duca di Genova, prima dei lavori appariva così:


unknown-5-e1593664064531-.jpeg

Andiamo sul posto e lo ritroviamo tutto impacchettato, la prima cosa che facciamo è cercare


il "cartello di cantiere": c'è, ma è completamente illeggibile.

È posto a circa 4 metri di altezza, in gran parte non compilato e per la parte compilata solo alcuni scarabocchi e scritte incomprensibili.


progetto-senza-titolo-3-1-.png

Non si comincia bene.


Facciamo qualche foto e le confrontiamo con quelle che ci hanno inviato via mail.


Il palazzo, Hernandez, si presentava di certo meritevole di una ristrutturazione e dalle prime informazioni raccolte presso gli uffici comunali e della Soprintendenza pare che il progetto depositato fosse conforme alle prescrizioni che tengono conto della zona, del valore storico e dei vincoli paesaggistici.


Sulle modalità di realizzazione è possibile che qualche dubbio sia ragionevole.


Queste le prime immagini che riusciamo a recuperare da più residenti e diverse angolazioni:


01260008-.jpg01260006-.jpg20200616081741-.jpeg20200329151958-.jpeg01260002-.jpg

Dopo un paio di giorni torniamo ad occuparcene ed i lavori proseguono a pieno ritmo, e


spuntano degli strani pilastr

i, da così:


20200616081741-scaled-e1593663917679-.jpg

a così: 


img-20200701-wa0000-e1593663972411-.jpg

Ora, dagli atti che siamo riusciti a recuperare leggiamo che la ditta responsabile è la SA Costruzioni srl con amministratore unico Angelo Sangiorgio e l'oggetto riferisce di un "Progetto per l'adeguamento sismico dell'edificio per civile abitazione sito in piazza Duca di Genova angolo via S. Tommaso."...


"Adeguamento sismico"?!Giunta la segnalazione in Soprintendenza, ci risulta che si sia subito mossa per informarne formalmente gli uffici del comune di Catania competenti per il controllo del territorio affinchè si faccia una verifica.

Per concludere, mentre effettuavamo i nostri rilievi fotografici veniamo avvicinati da alcuni residenti che ci portano all'angolo con la via Vecchio Bastione dove ci fanno notare


alcune transenne prive di qualsiasi segnaletica

che, a loro dire, vengono utilizzate per impedire il regolare traffico veicolare quando sono in azione mezzi di cantiere o betoniere, procedura opportuna ma che va effettuata rispettando le prescrizioni di legge, pagando il suolo pubblico e ottenendone la necessaria autorizzazione dagli uffici comunali che devono predisporre per tempo e pubblicizzare con apposita segnaletica percorsi alternativi.


01260022-.jpg

Aspettiamo notizie

, nel frattempo ci viene segnalato un altro vero e proprio palazzo di diversi piani in fase di ultimazione proprio nell'adiacente via Vecchio Bastione, accanto al glorioso Teatro Coppola, proveremo a capire anche questa:


01260026-e1593665918997-.jpg

 


Di certo è che


siamo nel cuore della Catania antica, quella meraviglia settecentesca patrimonio mondiale dell'Unesco...NON ESAGERIAMO, PER CARITÁ!

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Come creare un sito web con Flazio