Gabriele Del Grande è un giornalista e documentarista italiano fermato, o meglio rapito, dalle forze di sicurezza turche semplicemente perché stava facendo il proprio mestiere di raccontare quanto accade nell’inquietante impero di Erdogan. É accaduto il 10 aprile, da allora è in isolamento e Gabriele ha potuto fare solo una telefonata alla sua compagna denunciando che i suoi diritti sono violati e non gli è stato concesso neanche un avvocato. Da ieri è in sciopero della fame. VERGOGNA INFINITA PER UN GOVERNO CHE NON RIESCE AD IMPORRE UN MINIMO DI RISPETTO PER I PROPRI CITTADINI PER BENE! Poche parole, non serve altro per manifestare il nostro sdegno per una classe dirigente incapace, inutile ed ormai pericolosa persino per la nostra sicurezza: GENTILONI E ALFANO RICHIAMINO SUBITO L’AMBASCIATORE IN PATRIA, RIPORTINO A CASA GABRIELE O VADANO A CASA. SUBITO!!!