Un’Italia che cade a pezzi, non soltanto in senso fisico, e miliardi sprecati in maniera criminale per realizzare opere spesso inutili che non verranno mai completate: una riflessione nel suo stile del direttore di SudStyle Aldo Premoli che tira fuori una vecchia pubblicazione che offre un modo originale, persino artistico, di guardare alla follia politica che impéra da anni ed ha distrutto il paese…

Sono rimasto colpito dagli articoli pubblicati in questi giorni da SudPress  sulle vicende legate all’ex Perla Ionica.

Che mi hanno stimolato a riflettere sul lavoro di ricerca svolto da un collettivo di artisti che va sotto il nome di “Alterazioni video”.

Artisti contemporanei e scandali edilizi? Che c’entrano?

C’entrano, perché questo gruppo di artisti  qualche hanno fa hanno ha sviluppato un progetto dal titolo significativo “Incompiuto siciliano”, con cui guardano da una nuova prospettiva al fenomeno italianissimo dei lavori pubblici non compiuti.

Ne hanno individuati in realtà 800 di cui 250 solo in Sicilia, qui in particolare aiutati dal prezzemolino Vittorio Sgarbi e Claudia d’Alta.

Li hanno classificati, fotografati e qualche volta addirittura ne hanno ricavato modellini 3d. 

Riportarli tutti sarebbe impossibile, ci limitiamo a indicare quelli in provincia di Catania: questo elenco è un gesto di arte concettuale di cui dovremmo tutti essere partecipi.

Incompiuti nella Provincia di Catania (35 classificati)

Casa Albergo per anziani – Belpasso
Alloggio IACP – Bronte
Villetta comunale – Calatabiano
Alloggi IACP –  Caltagirone
Centro sportivo –  Caporotondo Eneo
Strada comunale esterna costa – Castiglione di Sicilia
Centro diurno per anziani- Castiglione di Sicilia
Alloggi IACP – Catania
Parrocchia B.M.V. Del Carmelo e S.M. Goretti –  Località San Giorgio
Teatro – Librino
Palazzo del cemento – Librino
Pista Macchine – Giarre
Mercato dei fiori – Giarre
Piscina coperta – Giarre
Centro sociale – Giarre
Alloggi popolari contrada Jungo  – Giarre
Campo da Polo – Giarre
Parco Chico Mendez – Giarre
Teatro nuovo – Giarre
Centro polifuzionale – Giarre Frazioni Trepunte
Ponte dei sospiri – Linguaglossa
Casa albergo per anziani – Maletto
Acquedotto – Maniace
Cento congressi – Mascali
Strada esterna di collegamento – Mazzarone
Palazzetto dello sport – Palagonia
Velodromo – Paternò
Centro Sportivo Misto  – Paternò
Cisterna d’acqua –Piedimonte Etneo
Scula materna – Ramacca
Punto raccolta rifiuti  – Ramacca
Casa Ponte – Randazzo
Centro sportivo – Scordia
Alloggi popolari – Catenenuova
Piscina comunale – Catenanuova

 


Aldo Premoli, milanese di nascita, vive tra Catania, Cenobbio, New York e Washington, dove lavorano i suoi figli. Tra il 1980 e il 1982 collabora con le riviste “Belfagor” di Luigi Russo e “Alfabeta” di Nanni Balestrini. Giornalista professionista, tra il 1989 e il 2000 dirige il periodico specializzato nel settore tessile abbigliamento come “L’Uomo Vogue”. Nel 2013 e 2014 dirige “Tar magazine”, rivista di arte scienza ed etica. Blogger di “Huffington Post Italia”, “Artribune”, collabora con “East-West” Ha pubblicato libri di saggistica e ha fondato, con Maurizio Caserta ed Emma Averna, l’Associazione Mediterraneo Sicilia Europa e il Centro Studi sulle migrazioni che porta lo stesso nome. Dirige il tendermagazine Sudstyle.