Con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, gli agenti della squadra mobile e del commissariato Borgo di Catania hanno arrestato il 42enne Marco Puglisi

Nascondeva in un garage quasi 16 chili di marijuana e 2 di hashish. Con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, gli agenti della squadra mobile e il commissariato Borgo Ognina di Catania hanno arrestato Marco Puglisi, incensurato di 42 anni.  I poliziotti erano sulle sue tracce perché erano venuti a conoscenza che un giovane incensurato, utilizzando un furgone Fiat Doblò, era solito spostare sostanza stupefacente occultandola all’interno del  mezzo, dopo averla prelevata da un garage, ubicato nel quartiere di “Ognina”. 

Le indagini, con appostamenti e pedinamenti, hanno permesso di risalire al garage in questione Nel pomeriggio di ieri, il furgone è stato individuato davanti a un garage di uno stabile di Viale Alcide De Gasperi. Gli agenti appostati hanno atteso l’arrivo di Puglisi prima di entrare in azione. 

Durante la perquisizione del furgone, all’interno dell’intercapedine della fiancata anteriore destra sono state rinvenute tre bustine in cellophane termosaldate contenenti sostanza stupefacente del tipo marijuana del peso complessivo di grammi 45. Successivamente, la perquisizione è stata estesa al garage, all’interno del quale sono stati rinvenuti e sequestrati 15,860 chili di marijuana, contenuti in alcuni sacchi in plastica, e 21 panetti contenenti sostanza stupefacente del tipo hashish per un peso complessivo di 2 chili, nonché una bilancia elettronica e materiale per il confezionamento.

Puglisi è stato rinchiuso nel carcere di piazza Lanza.

PUGLISI Marco classe 1974