Ancora uno strepitoso risultato per l’associazione catanese KidsTrip di Bianca Caccamese e Giusy Mazzola che hanno deciso di trasformare Catania in una città a misura di bambino e famiglie: bella sfida, epocale. Dopo lo spazio ritagliato ai piccoli cittadini nell’ambito della rassegna WonderTime e le tante iniziative rinvenibili sul loro portale, hanno sostenuto da protagoniste l’edizione catanese dell’associazione palermitana di Giusi Cataldo “Notte di Zucchero” che ha ricordato a tutti la splendida tradizione tutta siciliana della Festa dei Morti. 

Ha colto nel segno l’iniziativa la “Notte di Zucchero” che aveva l’intento di “rispolverare” le vecchie tradizioni siciliane durante la giornata dedicata alla Commemorazione dei Defunti.

Il seguitissimo e coloratissimo evento si è svolto in piazza Università e nei laboratori del Teatro Machiavelli, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale e in particolare degli assessorati alla Cultura e alle Attività Produttive, organizzato da Giusi Cataldo ideatrice e direttrice artistica dell’associazione Notte di Zucchero,  e da Bianca Caccamese, per KidsTrip, organizzazione generale.

Con “Notte di Zucchero, festa di morti, pupi e grattugie” sono stati proposti ai piccoli intervenuti le suggestioni del passato fatte di giochi, laboratori, momenti ludici con l’utilizzo e la realizzazione di giochi di legno e l’uso della carta, spettacoli teatrali e circensi, storytelling, letture a bordo dell’autobooks comunale e all’aperto e tante altre attività dedicate ai più piccoli.

A fare da sottofondo sono stati anche, grazie all’ausilio del grande schermo di piazza Università, i ricordi di chi bambino non è più ma rievoca i momenti e le sensazioni magiche in  “ attesa dei morti”, per rivivere insieme la sicilianissima festa dei morti sulla linea della memoria che è anche futuro.

“In tempi non certo felici, – confermano dall’amministrazione comunale -ben venga Halloween, ma prima ancora i nostri cari defunti con la “ Festa dei Morti”, come dire: globalizzazione sì ma anche spazio alle nostre tradizioni.”

In ogni caso, i bambini hanno passato una bella giornata divertendosi, giocando, stando insieme con quella spensieratezza che gli si deve garantire e fa bene anche ai genitori.

Un altro successo per la “Notte di Zucchero” di Giusi Cataldo e la conferma della capacità organizzativa del KidsTrip team: buoni segnali per Catania che, nonostante tutto, ce la fa a realizzare cose belle!