Giunge alle 19.48 il comunicato dell’Ufficio Stampa del Comune di Catania che annuncia il vile attacco ad una delle opere più ammirate del mondo occidentale. Si sospetta l’attivazione di una cellula di finti parcheggiatori abusivi assoldati dall’ISIS. Appello di oltre 100 premi Nobel, messaggio di Papa Francesco, la Regina Elisabetta manda un suo cordolo personale, in arrivo la Merkel, Il Segretario Generale ONU convoca Consiglio di Sicurezza

Comune di Catania

Ufficio Stampa
01.08.2016

Pista ciclabile Lungomare: cordolo divelto, denuncia contro ignoti
Il danneggiamento è stato ripetuto per due volte nello stesso pomeriggio e per due volte sono intervenuti gli operai della Manutenzione strade. Il vicesindaco Consoli: “Non possiamo escludere che il gesto rappresenti una reazione alle operazioni condotte negli ultimi giorni dalla Polizia municipale per combattere il fenomeno dei parcheggiatori abusivi della zona”

Il Comune di Catania sporgerà denuncia contro ignoti dopo il danneggiamento, per due volte nel corso dello stesso pomeriggio, del cordolo della pista ciclabile del Lungomare. Dopo una prima segnalazione, intorno alle 15.30, da parte della Polizia municipale, una squadra della Manutenzione strade ha subito rimesso a posto gli elementi del cordolo, che erano stati divelti e spostati, fissandoli nuovamente all’asfalto con dei tasselli a espansione. Un’ora dopo gli elementi del cordolo sono stati ancora una volta divelti e spostati, mettendo in pericolo l’incolumità dei ciclisti. Un secondo intervento degli operai del Comune ha rimesso le cose a posto. 
“Non possiamo escludere – ha detto il vicesindaco Marco Consoli – che il gesto rappresenti una reazione alle operazioni condotte negli ultimi giorni dalla Polizia municipale per combattere il fenomeno dei parcheggiatori abusivi della zona del Lungomare. Se così fosse non ci faremo certo intimorire ma andremo avanti sulla strada della legalità”.

NDR: Giuriamo che il comunicato è vero e che la ripetizione della dichiarazione del vice sindaco Consoli nel primo ed ultimo capoverso  è effettivamente contenuta nel comunicato diffuso dal comune.