I movimenti in vista del 4 marzo sono ormai tellurici e, per quanto vociferato ed atteso da tempo, è di certo notizia l’annuncio diffuso questo pomeriggio con un comunicato stampa del rientro nell’ambito della coalizione di Centro Destra dell’on Giovanni La Via, uno dei più autorevoli ed influenti esponenti della delegazione italiana all’europarlamento che lo ha anche visto presidente di una delle commissioni più importanti, Ambiente e Sanità.  

“Sono ore intense di confronto con i tanti amici sul territorio, in un dialogo che non si è mai interrotto”. A dirlo è Giovanni La Via, europarlamentare PPE, annunciando l’adesione al progetto politico del centro-destra e il suo sostegno alla coalizione in vista del voto del 4 marzo.

“All’indomani delle elezioni regionali in Sicilia, come annunciato su questa pagina- scrive l’eurodeputato su Facebook- ho avviato un periodo di riflessione, cui è seguito un momento di confronto all’interno di Alternativa Popolare per capire la ragion d’essere del partito e la direzione che avrebbe dovuto prendere una volta conclusasi questa legislatura”.

“Come sapete, io siedo in Europa tra le fila del PPE (lo stesso gruppo cui aderiscono Forza Italia ed UDC, ndr), portando avanti valori in cui credo, che non ho mai rinnegato, e che ho anzi sempre avuto come bandiera in tutta la mia attività politica. Anche alle scorse elezioni regionali, sono stato il portavoce dei valori del PPE in una coalizione di centro-sinistra, che esprimeva un candidato civico e non di partito, una coalizione regionale, in cui io rappresentavo la componente moderata e popolare”, continua La Via.

Il progetto di AP, che abbiamo vissuto con grande impegno e convinzione, dando il nostro pieno contributo al Paese in un momento di crisi, è oggi concluso, e ritengo sia quindi arrivato il momento di fare una scelta coerente con i miei valori popolari e con quelli del mio elettorato, che mi portano a collocarmi in maniera netta nell’area di centro-destra”.

Non abbiamo ancora fatto una scelta di adesione rispetto a un partito – sottolinea l’eurodeputato, rispondendo così al rincorrersi di annunci e comunicati di questi ultimi giorni – e qualunque essa sarà – aggiunge – darà pieno supporto alla campagna elettorale della coalizione di centro-destra e sarà condivisa con gli amici e i sostenitori che conoscono il mio percorso e la mia storia, da quando in Sicilia ho ricoperto l’incarico di assessore all’Agricoltura, sino ad oggi al Parlamento europeo”.

Una decisione che promette di avere un peso anche sulle prossime elezioni amministrative catanesi, con un centro destra ancora in cerca di una candidatura unitaria in grado di superare agevolmente lo sfacelo che si profila a sinistra.