“Trovo davvero assurdo mantenere, dopo 17 anni, i lavoratori Pip ancora sotto la spada di Damocle delle convenzione tra Inps e Regione. Per 2900 soggetti l’anno è iniziato con la mancata erogazione dello stipendio, a gennaio, e con la paventata ipotesi di non incassare le spettanze per almeno altri due mesi. È arrivato il momento, con questo nuovo governo regionale, di ampliare le tutele a questi lavoratori, togliendoli dal rapporto di convenzione con l’Inps e facendoli transitare nell’amministrazione regionale. Ormai questo personale presta servizio nei dipartimenti regionali, negli ospedali e in altri settori direttamente collegati alla Regione Siciliana. Il parlamento regionale vari una norma per far uscire questo personale da un limbo in cui non meritano di stare dopo tanti anni di lavoro”.

Lo afferma Vincenzo Figuccia, deputato regionale dell’Udc.