Gli agenti antisommossa della Digos hanno sgomberato l’ex Hotel Costa di Via Etnea a Catania, residenza universitaria dal 1976 al 2009. La struttura era stata occupata da un gruppo di studenti in protesta del gruppo conosciuto come “Studentato Occupato 95100”. “I posti letto dello stabile sono destinati a noi studenti”, “Questa protesta è un nostro diritto”, “Ci state trattando come i peggiori criminali del mondo”… sono solo alcuni dei cori degli studenti gridati mentre i rappresentanti della loro protesta vengono accompagnati in questura dalla Polizia GUARDA LE FOTO

“L’ex Hotel Costa da dieci anni ormai è al centro di un contenzioso tra L’Ersu e il proprietario -spiega Giulia una studentessa universitaria fuori sede-. In questo frangente l’Università degli studi di Catania ha proposto di acquisirlo, ristrutturarlo e farlo tornare casa dello studente. Peccato che questa offerta sia stata sempre rifiutata”.

“Dopo circa 15 ore eccoci qui, di fronte alla Digos che ha appena finito di cacciare i ragazzi che avevano occupato lo stabile -continua Giulia-. Vogliono negarci un nostro diritto senza considerare che la situazione degli universitari a Catania sta cambiando in modo negativo. La vita di uno studente pendolare diventa sempre più difficoltosa e onerosa, per non parlare degli affitti. Gli studentati aiutano a garantire un diritto allo studio, lo stesso che oggi è stato in un certo qual modo mutilato. L’ex Hotel Costa potrebbe ospitare al suo interno circa 300 studenti, alcuni dei quali oggi hanno cercato di difenderlo attraverso il presidio Studentato Occupato 95100”.

Presente al momento dello sgombero coatto anche il direttore dell’Ersu di Catania, Valerio Caltagirone, che raggiunto da Sudpress spiega: “Noi resteremo sempre dalla parte degli studenti, ci dispiace quanto è accaduto con le forze dell’ordine. L’ex Hotel Costa è al centro di un contenzioso legale, noi abbiamo presentato numerosi solleciti al fine di trovare una soluzione”.

“Comunque sia l’Ersu di Catania è in continua evoluzione, poco tempo fa sono stati inaugurati 60 nuovi posti letto alla Cittadella Universitaria. A prescindere dalle evoluzioni legali che prenderà la vicenda legata allo stabile dell’ex Hotel Costa, L’Ersu è sempre in prima linea per garantire agli studenti fuori sede il diritto alle residenze universitarie e a tal proposito sono diversi i progetti in atto e che a breve dovremmo portare a termine”.