di Simona Scandura e Valeria Nicolosi

 

Pochi giorni dopo le elezioni del Parlamento Europeo dello scorso maggio Sudpress aveva dato notizia di alcune interpretazioni sulle modalità di proclamazione degli eletti che mettevano in dubbio la legittimità dell’elezione del deputato catanese Giovanni La Via.

In particolare il professore Valerio Tallini ai nostri microfoni spiegava le sue perplessità in riferimento al criterio utilizzato per il riparto dei seggi.

A quello di Tallini si sono contrapposti pareri di altri accademici che confermavano la correttezza delle proclamazioni.

Al di là delle diatribe universitarie tra scienziati del diritto, la querelle è approdata formalmente nelle aule giudiziarie e sarà il Tribunale Amministrativo del Lazio a dovervi porre termine.

Udienza fissata per il 4 dicembre alle 12 e l’on. Giovanni La Via si sarebbe già costituito per difendere il suo seggio.

Ecco il documento integrale del ricorso depositato il 17 luglio dall’on. Carlo Casini.

 

 

Ricorso_Casini_LaVia