Ad Enzo Bianco, ormai si sa, spetta far seguire al nome l’ordinale “terzo”, come i re ed i papi, perchè è uno dei pochi nella storia delle democrazie compiute ad essere riuscito a succedere a se stesso per la terza volta ed a distanza di vent’anni dalla prima.

E lui ne è consapevole, si vede da come si avvolge nella sciarpetta azzurra che ama sfoggiare appena il vento si alza.

Ma è anche un perfetto “sopralluogatore“, neologismo più che indicato per un sindaco che ama stare tra la gente che soffre.

E così, tra una nonnina centenaria, un amministratore delegato di Alitalia e qualche ministro di passaggio, Bianco “sopralluoga”.

Non importa cosa  e a cosa possa servire, l’importante è la foto da archiviare e il codazzo di amici che lo segue ovunque vada.

Ieri, dopo il Parco Gioeni (che si sa è già tornato agli antichi splendori) e il viale Africa nelle scorse settimane, è toccato a due siti “strategici”, l’uno per la viabilità (via Alcide De Gasperi) e l’altro per il “messaggio” che può contenersi in un’apparente innocua chiusura di comunicato stampa.

Eccolo, il comunicato integrale:

“Sopralluogo del sindaco Enzo Bianco in viale Alcide De Gasperi e nel Parcheggio Europa

Già a fine agosto probabilmente fruibile viale De Gasperi.

Il Sindaco Enzo Bianco ha effettuato stamattina un sopralluogo nel tratto del viale Alcide De Gasperi interessato dai lavori di raddoppio della tratta ferroviaria Catania centrale-  Catania Ognina. Il Sindaco, accompagnato dall’assessore ai Lavori Pubblici Luigi Bosco, ha incontrato gli ingegneri Giovanni Calabrò e Saverio De Luca di Italfer la società che sta eseguendo i lavori. Durante il sopralluogo, a cui hanno assistito i dirigenti del Comune Rosario Marino e Orazio Palmeri, è stato accertato che nel tratto del viale Alcide De Gasperi il manto stradale, l’impianto a verde, le scale pedonali e l’illuminazione sono già pronti e la zona, dopo alcuni piccoli lavori di ritocco, potrà essere aperta alla fruizione già a fine di agosto.

Il Sindaco si è poi recato nel vicino Parcheggio Europa dove ha voluto accertare la rispondenza dei lavori fin qui effettuati con il progetto concordato, sia nei parcheggi sottostanti di piazza Europa e di piazza Sciascia che nella zona soprastante entrambe le piazze.”

Così l’Ufficio Stampa del comune di Catania.

Riprendiamo la chiusura?

“Il Sindaco si è poi recato nel vicino Parcheggio Europa dove ha voluto accertare la rispondenza dei lavori fin qui effettuati con il progetto concordato, sia nei parcheggi sottostanti di piazza Europa e di piazza Sciascia che nella zona soprastante entrambe le piazze“.

Ah si? Che problema c’è?

E ora che ha accertato?

Sopralluoghiamo, sopralluoghiamo?!

biancotestsopra.jpg
La regola è ferrea: ogni giorno almeno un incontro con un “vertice nazionale” ed un “sopralluogo”. E poi?
Autore
Al Marten