Dopo la mirabolante consegna da parte del sindaco Bianco, sotto il solleone di fine giugno, di piazza Iolanda “pulita e sistemata”, con la fontana che zampilla come nemmeno quella ben più nota di piazza di Spagna a Roma, già oggi le aiuole sono nuovamente piene di mozziconi, invase dalle colombe e soprattutto niente più spruzzi e giochi d’acqua. Che fosse un miracolo scatenato dalla visita del sindaco? GUARDA I VIDEO

Visto quanto fatto finora per Catania, si potrebbe gridare al prodigio, con la fontana della piazza tra via Umberto e viale Libertà, sprizzante all’arrivo del primo cittadino, con tanto di video diffusi dal comune.

Dopo quattro anni di abbandono a se stessa, la piazza nei giorni scorsi è stata abbellita con piante e fiori e qualche gioco per i bambini. Nulla di trascendentale insomma, ma evidentemente la campagna elettorale incombe e bisogna fare un pò di scena.

Ma già oggi, a sole 24 ore dall'”inaugurazione”, al centro della piazza nessuno spruzzo, nessuno zampillo, solo un placido, piccolo specchio d’acqua, nemmeno tanto cristallina.

In realtà, come spiegano diversi residenti della zona, che il primo cittadino lo descrivono in modo molto poco lusinghiero e certamente non come amministratore magnetico e ineccepibile, il problema della fontana c’è da sempre, a causa di un malfunzionamento delle tubature e del ricircolo dell’acqua, che consente gli spruzzi solo ogni tanto, quando il meccanismo per pochi secondi si sblocca.

Ma allora di quali lavori stiamo parlando, della semplice messa a dimora di alcune piante, c’era bisogno di questa ennesima pantomima? L’ultima passerella evidentemente non poteva attendere e chissà col progetto “Una piazza al mese” quante altre ne vedremo in giro.

 

 

 

 

 

 

 

L’IMMAGINAZIONE:

IL VIDEO DELL’INAUGURAZIONE DIFFUSO DAL COMUNE:

E LA REALTÁ: